Strage di Ustica, confermata la condanna per i ministeri della Difesa e dei Trasporti

La prima sezione civile della Corte di Appello ha respinto i ricorsi dei dicasteri. Dovranno risarcire, con 12 milioni complessivi, alcuni familiari delle 81 vittime del disastro del Dc-9 Itavia precipitato il 27 giugno 1980

Confermata della Corte d'Appello di Palermo la condanna a carico dei ministeri della Difesa e dei Trasporti per la strage di Ustica del 27 giugno 1980. Dovranno risarcire, con 12 milioni complessivi, 31 familiari delle 81 vittime del disastro del Dc-9 Itavia precipitato mentre da Bologna andava a Palermo. 

Secondo la Corte rimane accertata la responsabilità dei due dicasteri per non avere garantito la sicurezza del volo. l collegio dei giudici di appello, presieduto da Antonio Novara, ha dichiarato inammissibile il ricorso dei legali dei ministeri alla sentenza di primo grado del 2016 e ha poi dichiarato la prescrizione per il danno derivante dalle sofferenze inflitte ai familiari delle vittime dai tanti anni di depistaggio delle indagini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Comodo accusare i ministeri, si devono responsabilizzare i ministri

  • Cassa!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lacrime e silenzio per il funerale di Giovanni Romano: "Quel messaggio senza risposta di domenica notte"

  • Cronaca

    Incidente a San Giuseppe Jato, si ribalta con la Smart: morto sessantenne

  • Cronaca

    Sperone, pugno in faccia al controllore del tram: 18enne preso dopo 9 giorni

  • Cronaca

    La banda di palermitani che coltivava droga a Poggioreale: scattano 5 condanne

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, camion travolge auto: morto un magistrato

  • Video porno con ragazzine dietro la scomparsa: "Maiorana morti per i ricatti che il padre organizzava"

  • Il migliore cardiochirurgo del mondo? Lavora a Villa Sofia: "Così ha salvato una donna"

  • Giovanni e una vita tra toga, famiglia e pallone: "Magistrato di spessore, uomo serio e preparato"

  • La nuova mafia a Palermo, ecco chi comanda: "Quindici mandamenti gestiti da 81 famiglie"

  • Ripetitore sospetto vicino casa del presidente Mattarella, indaga la Procura

Torna su
PalermoToday è in caricamento