Strage di Ustica, nuova condanna per lo Stato: risarcimento agli eredi delle vittime

La Corte di Appello di Palermo ha respinto tre ricorsi dell'avvocatura dello Stato. I dicasteri della Difesa e dei Trasporti dovranno versare 55 milioni di euro a una parte dei familiari delle 81 vittime

A 37 anni dalla strage di Ustica del 27 giugno 1980, lo Stato dovrà risarcire 55 milioni di euro a una parte dei familiari delle 81 vittime. Lo ha stabilito, con tre nuove sentenze, la prima sezione civile della Corte di Appello di Palermo rigettando altrettanti ricorsi dell'avvocatura dello Stato e condannando, ancora una volta, i ministeri della Difesa e dei Trasporti a risarcire 45 eredi delle vittime.

A fine giugno, la stessa Corte aveva già condannato i due dicasteri a risarcire altri 39 familiari per ulteriori 17 milioni di euro. Nelle tre sentenze la Corte di Appello del capoluogo siciliano quantifica il danno rimandando ai motivi della sentenza di giugno. Per i giudici, i ministeri della Difesa e dei Trasporti "avrebbero dovuto attivarsi per le opportune reazioni" e per consentire, ad esempio, "l'intercettazione del velivolo ostile al fine di garantire la sicurezza e l'incolumità di passeggeri ed equipaggio".

Secondo la Corte del capoluogo siciliano, resta accertato il depistaggio delle indagini svolte all'indomani del disastro aereo del Dc9 Itavia abbattuto mentre era in volo da Bologna a Palermo. Con ogni probabilità fu buttato giù da un missile, come ricostruito già dall'istruttoria conclusa nel '99 dal giudice Rosario Priore. Secondo i giudici, i ministeri della Difesa e dei Trasporti non assicurarono al volo adeguate condizioni di sicurezza. Sarebbe invece da escludere l'ipotesi alternativa della bomba collocata a bordo dell'aereo o di un cedimento strutturale. La Corte d'Appello ha dichiarato la prescrizione del risarcimento per "depistaggio", ma ha confermato il risarcimento "da fatto illecito".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • Cronaca

    Fece esplodere una pen drive che ferì un poliziotto: Unabomber palermitano in manette

  • Cronaca

    Palermo si ferma per ricordare la strage di Capaci, le strade chiuse e i divieti

  • Politica

    A Palermo scoppia il caso taser, no dei vigili: "Rispettiamo volontà di Consiglio e sindaco"

I più letti della settimana

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

  • "Ha provato a toccarmi", papà di una dodicenne picchia bidello di una scuola del Villaggio

  • Circoscrizioni a Palermo, gli indirizzi e i recapiti delle otto zone della città

  • Rapina al Lidl di via Roma, l'allarme lanciato su Facebook: arrestati tre minorenni

Torna su
PalermoToday è in caricamento