Nella stanza dei bambini due pistole e 157 proiettili tra i peluche: arrestato allo Sperone

In manette un 27enne con l'accusa di detenzione illegale di armi e munizionamento. Il giovane è stato inchiodato nel corso di una perquisizione nel suo appartamento di via Nicolò Giannotta. Presi altri due pusher in via Sacco e Vanzetti

E’ di tre arresti e una denuncia il bilancio dei controlli dei carabinieri che in due diverse operazioni antidroga sono intervenuti in due abitazioni allo Sperone e ad Acqua dei Corsari. Nel primo caso, Giovanni Chifari, 27 anni, è finito in manette con l'accusa di detenzione illegale di armi e munizionamento. Il giovane è stato inchiodato nel corso di una perquisizione nel suo appartamento di via Nicolò Giannotta. Nella camera dei bambini - tra pupazzi di peluche e giocattoli - i carabinieri hanno trovato sotto una federa di cotone due pistole: una “Beretta 92 SB” e una pistola  marca “Sig Auer”, con matricola abrasa, oltre a 157 proiettili.

"Le armi erano conservate illegalmente - dicono i carabinieri -. Chifari si è giustificato dicendo di essersi dimenticato di averle, senza collaborare con gli investigatori su come ne era venuto in possesso". Il ragazzo è stato portato in caserma e arrestato. Poi il "trasferimento" al Pagliarelli. Le due pistole - con tanto di caricatore e munizioni - saranno inviate al Ris di Messina per essere sottoposte ad accertamenti balistici per verificare se le armi siano state utilizzate in passato. Nello stesso contesto è stato deferito in stato di libertà, un palermitano di 23 anni (S.C. le iniziali) pizzicato in casa con 27 grammi di marijuana, poi sottoposta a sequestro.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La seconda operazione antidroga è stata effettuata in via Sacco e Vanzetti, allo Sperone: in manette due per persone per detenzione e spaccio di hashish. Si tratta di un 56enne (S.C.) e un 21enne (S.L.). I carabinieri sono entrati in azione dopo un servizio di osservazione. "Lo Sperone - spiegano dal comando provinciale - è considerato una delle piazze storiche dello spaccio di stupefacenti a Palermo. I due presunti pusher fermi in strada sono stati notati mentre avvicinavano i clienti. Nel corso di una circostanza uno dei due pusher si è diretto verso un’auto parcheggiata e chinandosi ha prelevato un involucro nascosto sotto la ruota anteriore. A quel punto i carabinieri hanno bloccato lo spaccio. Il 56enne è stato perquisito e trovato in possesso di 40 euro. I soldi e la droga sono stati sequestrati. In manette anche il pusher di 21enne che sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di un pezzetto d’hashish". Nel corse delle operazioni sono state sequestrate 7 dosi di hashish, per un peso complessivo di circa 30 grammi. Entrambi sono stati dichiarati in stato di arresto e su disposizione del giudice sono finiti ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Comunque si tratta di SIG SAUER

  • Un parassita

  • Ottimo lavoro. Lotta al malaffare, senza zone franche. La gente onesta è con Voi e vi stima per quello che fate.

    • Concordo!!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Benigno-La Vardera atto secondo, l'attore in Procura: "Quel film non deve uscire..."

  • Cronaca

    "Non sono socialmente pericolosi", imprese e immobili tornano ai Rappa

  • Politica

    Palermo-Agrigento e passante, sindacati edili incontrano Toninelli: "A rischio 100 lavoratori"

  • Cronaca

    Trenitalia punta su Palermo: più corse per l'aeroporto e più convogli per Agrigento

I più letti della settimana

  • Commercianti denunciano il pizzo, il pentito parla: 10 arresti per mafia a San Lorenzo

  • Fidanzati scomparsi da due giorni, il papà del ragazzo: "Li abbiamo trovati, stanno bene"

  • Si allontana da casa della nonna ad Altavilla: giovane scompare insieme alla sua ragazza

  • Palermitano da record: "A 55 anni sono il bisnonno più giovane d'Italia"

  • Pentito telefona a Calí: "Tu numero uno degli sbirri, pronte due pistole per ucciderti"

  • Palermitano molla tutto e cambia vita: "Così ho portato la caponata in Andalusia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento