Sperone, il cane Ron non sbaglia: fiuta droga e fa arrestare pusher

In azione i carabinieri della stazione di Acqua dei Corsari e... il pastore tedesco: in manette un 28enne con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Il cane Ron con la droga sequestrata

I carabinieri della stazione di Acqua dei Corsari, con il supporto degli uomini del nucleo cinofili di Palermo, hanno arrestato un 28enne. E' successo durante un servizio antidroga, svolto nel quartiere Sperone. In manette un palermitano (P.D.P. le sue iniziali) con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

E' risultato decisivo Ron, pastore tedesco di cinque anni dal fiuto infallibile. "Durante la perquisizione dei carabinieri in casa - spiegano dal comando provinciale - il cane ha segnalato la presenza di droga in un recipiente per vernice custodito all’interno di un armadio. Dentro il recipiente sono 'saltati fuori' circa 200 grammi di marijuana, contenuti in due buste di cellophane, diverso materiale per il confezionamento ed un bilancino di precisione".

I carabinieri successivamente hanno trovato altre due buste con all’interno complessivamente altri 110 grammi circa di marijuana, nascosti in un pozzetto della linea elettrica e 900 euro, in banconote di vario taglio, presumibilmente frutto dell'attività di spaccio, nascosti in un mobile del salone. Il giudice ha convalidato l’arresto con rito direttissimo e ha disposto per il 28enne i domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Cantaci una canzone!

  • Bravo Ron.

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento