Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

E' successo in via Regina Bianca, poco distante da via Cipressi. I tre sono stati portati in ospedale al Civico dopo essere stati raggiunti da colpi di arma da fuoco. Indagini in corso

Spari in via Regina Bianca, l'arrivo dei carabinieri

Scene da far west nella zona dei Danisinni. Spari in strada nella tarda mattinata di oggi in via Regina Bianca, una traversa di via Cipressi. Un ragazzo e una ragazza, nonché il padre del giovane, sono stati portati in ospedale al Civico dopo essere stati raggiunti da colpi di arma da fuoco. Non sarebbero comunque in gravi condizioni. Sul caso indagano i carabinieri che stanno cercando di chiarire la dinamica dei fatti. Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118.

La ragazza è stata ferita a un braccio, il ragazzo a coscia e gomito, mentre il padre del giovane è stato colpito di striscio al fianco. Poco dopo è arrivata anche la Scientifica per effettuare i rilievi: trovati sei bossoli per terra. Un vicino ha raccontato di avere sentito delle persone litigare in strada e poi gli spari. "Già ieri sera avevo sentito bisticciare delle persone qui in via Regina Bianca", ha aggiunto un altro residente a PalermoToday. Queste le persone rimaste ferite: G.G., di 58 anni, G.G., il figlio, di 27 e D.M.N. di 27 anche lei.

Le immagini da via Regina Bianca | Video

Una vicenda dai contorni ancora misteriosi: in zona le forze dell'ordine hanno trovato una Fiat 500 Abarth che potrebbe essere stata abbandonata da qualcuno che è poi scappato. Sulla macchina ritrovata sono in corso degli accertamenti: non è detto che l'episodio sia collegato con la sparatoria. L'auto è risultata rubata a un uomo che risiede in zona via Leonardo da Vinci. Accanto alla scena teatro della sparatoria anche una Ford Fiesta grigia con le luci accese e i finestrini abbassati.

Secondo una prima ricostruzione ad aprire il fuoco potrebbe essere stata una quarta persona che ancora non ha un nome e un volto. Una volta chiarita l'identità dei protagonisti della vicenda i militari dovranno scoprire cosa abbia innescato la miccia. Al vaglio anche le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza piazzate nei paraggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento