Spari nella zona dello stadio, gambizzato un ragioniere

Giallo in via Antonio Lo Bianco, dove un uomo di 62 anni è stramazzato al suolo poco dopo essere stato colpito da un proiettile. Immediati i soccorsi. Adesso si trova a Villa Sofia. I carabinieri hanno transennato l'area per i rilievi e avviato le indagini

Ragioniere 62enne ferito con un colpo di pistola a una gamba. E’ accaduto intorno alle 20 di ieri in via Antonio Lo Bianco, nella zona dello stadio. A.F., queste le iniziali, è stato affrontato da un uomo che ha impugnato un’arma e ha esploso uno o due colpi prima di scappare. LA vittima è stata soccorsa poco dopo da alcuni passanti che hanno chiamato il 118 e i carabinieri.

Secondo una prima ricostuzione, il 62enne si trovava a bordo della sua Seat Altea di colore grigio, in sosta dietro una fila di mezzi parcheggiati. Lì è stato raggiunto da qualcuno che avrebbe atteso che scendesse per sparargli da una distanza ravvicinata e allontanarsi verso via Alcide de Gasperi. La vittima avrebbe invece fatto qualche passo nella direzione opposta prima di cadere sull'asfalto.

In pochi minuti la strada è stata chiusa al traffico e transennata dagli investigatori che hanno ascoltato alcuni potenziali testimoni e l'uomo ferito, che del suo aggressore ha notato soltanto che indossava il casco. Al vaglio anche le immagini di alcune telecamere della zona che potrebbero avere ripreso l’agguato e la fuga di chi ha impugnato l’arma, forse con una calibro 7x65.

Il ragioniere arrivato in ambulanza all’ospedale Villa Sofia è stato subito sottoposto a un intervento chirurgico per l’estrazione dell'unico proiettile che lo ha raggiunto. Le sue condizioni non sono gravi. Sull’episodio indagano i carabinieri del Nucleo radiomobile e della compagnia San Lorenzo che cercheranno di fare luce sull'accaduto.

Gli investigatori, che hanno avuto modo di ascoltare il 62enne, si muoveranno tra la sfera sua lavorativa e quella privata per cercare di individuare il movente dell'agguato. Pare che in passato il ragioniere, che collabora con alcuni centri di assistenza fiscale, abbia avuto dei problemi con alcuni clienti. Fatti adesso al vaglio degli inquirenti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Sicuramente si scoprirà che un motivo ci stava!

  • Meschino, avrà fatto male i conti!

  • se gli ha sparato c'è un motivo,punto????? ma siamo nel far west????ma che razza di commento...ma sparare è l'unica soluzione???non capisco chi parla di armi e sparare a una persona,come se fosse l'unica soluzione....

  • Magari solo qualcuno che vorrebbe fare le cose giuste e a qualcuno non sta bene ....

  • Regolamento di "conti" ? Quanto degrado.

    • Io rispetto le idee di tutti ma lei Vincent vedo che commenta sempre dicendo che schifo,degrado,ecc..ecc.. ma pensa che in altri luoghi d'Italia sia meglio? si faccia un viaggetto sulla penisola prima di tirare commenti su palermo e i suoi abitanti se gli ha sparato un motivo c'è punto

      • Ecco il classico esempio di persona che esprime le proprie idee ed opinioni in assoluta mancanza di logica, con la mente pregna di tanta realtà distorta... Complimenti doppi per Lei. Primo per il fatto di aver dedotto in maniera impeccabile ciò che non esiste tra le mie righe; secondo, per giustificare quasi l'atto criminale.

  • Come si dice, la vendetta è un piatto che si serve freddo e cioè a scoppio ritardato, per ovvi motivi, per confonderla in mezzo ad altre mille fattj ?!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La loggia segreta di Castelvetrano, lo sfogo che incastra Cascio: "Quello mi dice il discorso"

  • Cronaca

    Bellolampo, rimane col braccio incastrato nel nastro trasportatore: operaio si frattura il polso

  • Politica

    Rifiuti, proposta dell'Anci: "Tari nella bolletta della luce per evitare il dissesto dei Comuni"

  • Cronaca

    In diecimila in piazza per ricordare le vittime di mafia: "Uniti si vince"

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

Torna su
PalermoToday è in caricamento