Spari al convivente dell'ex nuora: bloccato dopo un inseguimento

A. L., 65 anni, dipendente della Gesip, ha esploso diversi colpi di rivoltella contro l'auto dell'uomo che per fortuna non è stato centrato. La polizia lo ha arrestato in via San Raffaele Arcangelo

Un pluripregiudicato di 65 anni, dipendente della Gesip,  A. L., è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di tentato omicidio. L'uomo ieri, intorno a mezzogiorno, ha affiancato un'auto a bordo della quale si trovava il convivente dell'ex nuora e dopo aver estratto una rivoltella ha esploso almeno due colpi all'indirizzo dell'uomo. 

 
Per fortuna i proiettili non hanno colpito il bersaglio, quest'ultimo dopo aver scansato i colpi è riuscito a rimettere in moto l'auto e a scappare. A. L. ha continuato però a far fuoco riuscendo a colpire la carrozzeria dell'auto. Intanto la polizia si era già messa in azione per fermare l'uomo. Le volanti, anche grazie alle indicazioni fornite dall'alto da un elicottero, hanno battuto le vie di principale frequentazione di A. L.. A distanza di pochi minuti la vettura del pregiudicato è stata intercettata in via San Raffaele Arcangelo. L'uomo è stato così arrestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Concerti di Capodanno, scelti gli artisti: Biondi in piazza Giulio Cesare, i Tinturia al Cep

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento