Sparatoria allo Zen, operato nella notte il bidello rimasto ferito: "Condizioni disperate"

Salvatore Maranzano è ricoverato nel reparto di Rianimazione. Quando è arrivato al pronto soccorso di Villa Sofia, accompagnato dai familiari, i medici hanno subito disposto un intervento d’urgenza. Intanto la polizia ha fermato una persona

Salvatore Maranzano, 48 anni, l'uomo ferito con alcuni colpi di pistola ieri sera allo Zen è stato operato nella notte all'ospedale Villa Sofia. L'uomo, un ex precario che lavora alla scuola media 'Giovanni Falcone', è ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione. Quando è arrivato al pronto soccorso, accompagnato dai familiari in condizioni critiche, i medici hanno subito disposto un intervento d’urgenza. Intanto la polizia ha fermato una persona.

Aggiornamento: c'è un fermato per tentato omicidio

Secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti, il 48enne, noto alle forze dell'ordine, sarebbe stato raggiunto dalle pallottole in via Costante Girardengo, proprio sotto casa sua. I colpi sarebbero stati sparati da due uomini a bordo di uno scooter. Proseguono le indagini degli agenti della squadra mobile, guidata da Rodolfo Ruperti, che per tutta la notte hanno compiuto accertamenti sul luogo del tentato omicidio per ricostruire l'accaduto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

Torna su
PalermoToday è in caricamento