Sparatoria al Capo, pregiudicato ucciso a colpi di pistola: preso il killer

La vittima è Andrea Cusimano, 30 anni, freddato all'ingresso del mercato. In manette un giovane: si tratta del cugino di Tommaso Lo Presti, volto di spicco del clan di Porta Nuova

Omicidio al Capo - foto Campolo

Il Capo come il Far West. Ancora un omicidio in centro, in pieno giorno. Un uomo di 30 anni è morto questa mattina, crivellato dai colpi di arma da fuoco, all'ingresso dello storico mercato, davanti a decine di persone. La vittima è Andrea Cusimano, fruttivendolo, con numerosi precedenti penali. L'omicidio si è consumato nei pressi di via Porta Carini, intorno alle 8. Il killer, Calogero Lo Presti, 23 anni, è stato arrestato subito dopo.

Guarda il video

Questi i fatti: una Smart nera con due persone a bordo, si è avvicinata all'ingresso del mercato. Un giovane è sceso dall'auto, mentre l'altro è rimasto in macchina, e si è avvicinato a una bancarella, con una pistola in pugno..La vittima "designata", Andrea Cusimano, che si trovava dietro alla sua bancarella di frutta, è scappata. Sono stati attimi di terrore. La fuga è durata poco più di 50 metri. I proiettili hanno raggiunto Cusimano, che dopo essere stato colpito si è accasciato davanti a una bancarella di pesce.

CALOGERO LO PRESTI-2-2Casualmente ad assistere alla scena c'erano due carabinieri, che stavano camminando sulla stessa strada, ma in direzione opposta. Mentre uno dei militari si è fermato per prestare soccorso a Cusimano, l'altro ha inseguito la Smart, tirando fuori dall'abitacolo chi avrebbe premuto il grilletto, ovvero Calogero Lo Presti (nella foto a destra), che occupava il posto del passeggero. Il carabiniere è riuscito a bloccarlo e farlo scendere, ma sarebbe rimasto ferito. Il ragazzo fermato è cugino di secondo grado di Tommaso Lo Presti, volto di spicco del clan di Porta Nuova.  

Sul posto sono subito intervenute numerose gazzelle dei carabinieri e gli uomini della scientifica. Cusimano non è morto sul colpo, ma pochi attimi dopo essere arrivato all'ospedale Civico. Per lui non c'è stato nulla da fare. Subito dopo la sparatoria è scattato il fuggi fuggi: diversi venditori hanno smontato le loro bancarelle. L'uomo che era al volante della Smart è invece scappato. I carabinieri sono riusciti a raccogliere alcuni numeri della targa e si sono messi sulle sue tracce. Intanto sono state sequestrate tutte le telecamere di sorveglianza della zona.

Da chiarire il movente. Calogero Lo Presti è stato arrestato per il reato di omicidio. I carabinieri sono poi riusciti a recuperare l'arma del delitto: si tratta di una pistola revolver marca "Lebel" di fabbricazione francese, calibro 8. Lo Presti si era disfatto della pistola prima di darsi alla fuga. Il giovane è stato portato al Pagliarelli.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (44)

  • Avatar anonimo di marianna palisano
    marianna palisano

    Bravo Carabiniere...ma lo sai che hai rischiato grosso?

  • un elogio all'arma dei Carabinieri, uomini ardimentosi e pieni di coraggio, fedeli nei secoli è il loro motto.

  • Congratulazioni ai CARABINIERI. Presenza costante sul territorio. Prevenzione e repressione continua. Bravi!

  • La mafia uccide solo d'estate...

  • Grande il carabiniere che ha preso il.killer è la prima volta che si riesce a prender il killer,Ora buttate la.chiave oppure dategli la.pena di morte

  • Avatar anonimo di Doni
    Doni

    Hanno ragione Gianluca e marcellotuttocervello. Uno che impugna un'arma e fa fuoco in pieno giorno uccidendo senza preoccuparsi di niente, essendo incuranti di essere riconosciuti. Me lo potete spiegare per voi cosa significa mafia e cosa nostra? O per lo meno cosa significava?

  • Avatar anonimo di Vincenzo
    Vincenzo

    la mafia uccide solo d'estate.....

  • La vicenda é preoccupante, in quanto parrebbe odorarsi il movente mafioso. Un parente di un esponente di spicco del clan più influente della città difficilmente compie un simile omicidio (con tali modalità;) x ragioni estranee agli affari della cosca...Come giustamente scritto da un altro utente, date le recenti scarcerazioni potrebbe essere in corso un riassetto delle forze tra clan...Anche se bisognerebbe sapere chi era la vittima, a "chi" apparteneva...solitamente ci vogliono anni di indagini x ricostruire la logica criminale dietro a certi omicidi

  • Acciuffare un killer sul fatto e senza sparare un colpo è una impresa che solo il corpo di polizia Italiano è in grado di fare. Grandi!

  • Grandi i carabinieri intervenuti, ci vogliono le palle quadrate ad arrestare un uomo armato di pistola che ha appena ucciso un altro uomo

  • Sono d accordo cn Adrian....tutto il.mondo è paese. Solo che questo è palermotoday e qui purtroppo la cronaca è locale. Il fatto spiacevole è che ora cominceremo a sentire nuovamente di morti ammazzati. Molti mafiosi di grosso calibro sn uscito e ora il riassetto è d obbligo.. ...purtroppo!

  • Avatar anonimo di Adrian
    Adrian

    Sempre a giudicare la Sicilia ... in qualunque posto di questo mondo succedono queste cose... Non commentano mai quando al nord ci sono abusi su persone, stupri e tutte queste merdate! Questo è il mondo non è solamente palermo o tutto il meridione!   

  • Avatar anonimo di Lettore
    Lettore

    A criticare sono tutti bravi.siamo tutti uomini di pancia.ci vogliamo sentire meglio degli altri ma alla fine è sempre la solita realtà. È da 2 settimane che sono in ferie a Palermo e non ho visto ancora l Amia e i cassonetti sono discariche.

  • Avatar anonimo di tony
    tony

    Erano meglio una manciata di lignati che farsi 30 anni di carcere.chi famiglia cunsumata.

  • Avatar anonimo di Doni
    Doni

    Minc. ...  Odio questi rimbambiti  che ancora oggi scrivono mafia. Ma dove cazzo vivete chiusi dentro un tunnel da 40 anni. Oggi si chiama delinquenza, scafazzo, degrado, ecc...  Ma secondo voi uno che sa impugnare una pistola e un un esponente mafioso?

    • Se non è mafia, infatti il killer era imparentato con uno schifo di boss, allora come la chiami?

    • Sto messaggio non ha senso, senza offesa

    • Chiamala come vuoi ... ma sempre schifo è .... proprio perché vivo la città....caro lettore ti posso assicurare ,se magari non lo hai ancora capito , che sia io che tu respiriamo la mafia , la mangi ogni santa mattina , pomeriggio e sera .. è dovunque .. è in ogni angolo della città .. in tutto quello che fai ..e' nella cultura nel DNA di questa città di mer..a ... Non lo dimenticare mai .. finche vivi a palermo .

  • Gia... solo Palermo é cosi ? Ogni lato dell Italia ha i suoi problemi di delinquenza.. e in tutto questo é egualmente considerata una delle città più belle dell Europa.

  • Ecco a voi la mafia. Uccide e anche in pieno giorno. Il palermitano medio che osanna il mafioso è proprio uno stupido. Onore ai carabinieri che rischiano la vita in una città di delinquenti

  • un plauso ai Carabinieri che sempre al rischio della propria vita sono pronti ad intervenire in qualsiasi momento, grazie ragazzi, siete grandi.

    • Esatto! Vorrei farlo capire a certa gente che critica sempre!!

      • Menomale che tu vivi nella città più sicura del mondo .. mentre io no .. il carabiniere che ha fermato l'assassino ha fatto il suo dovere .. il restante 90% delle forze dell' ordine e parlo in generale non lo fa ...cara erika .. se non lo sai ti dico che viviamo in una città allo sbando .. dove si respira mafia e prepotenza tutti i giorni ..mattino, pomeriggio e sera ..

        • Poliziotti e carabinieri sono "soldati", "braccianti", se non lo sai caro Andrea, possono fare molto poco di loro iniziativa, perché devono essere comandati dall'alto. Come si dice a Palermo: il pesce puzza dalla testa! E poi, x vivere in una città sicura, qua ci vorrebbe un rapporto 2 a 1: cioè 2 poliziotti x ogni cittadino!

      • Sarebbe opportuno l intervento massiccio dei militari, anziché lasciarli in caserma a dormire. Questa città deve darsi una smossa per annichilire un cancro che dura da moltissimi anni

        • Questa dei militari che dormono te la potevi risparmiare. Dillo al Capitano dei bersaglieri Giuseppe La Rosa, che anziché dormire in caserma è morto in Afghanistan ucciso da una granata.

  • Cosa ci si può aspettare da una città senza regole , dove chie è piu forte e prepotente comanda .. dove le forze dell'ordine non esistono e riescono a fare solo multe alla gente onesta che lavora .. dove in questi quartieri non hanno il coraggio , perche' non addestrati e raccomandati , neanche di avvicinarsi .. una città allo sbaraglio con la gente onesta lasciata da sola ... Vergognatevi ...!!

    • Avatar anonimo di vincenzo
      vincenzo

      Lo hai "capito" che chi ha sparato, è stato arrestato dalle "FORZE DELL'ORDINE"?????????

      • Si .. il mio è un discorso in generale , se il coraggioso carabiniere lo ha fermato non ha fatto altro che il suo dovere ...ciò per cui è pagato ..poco sicuramente .. ma non gli ho detto io di accettare questo lavoro . Il mio discorso è rivolto all'altro 90% che più che fare multe non sanno fare sempre poi alle solite persone ....lasciando allo sbando una intera città ed aspettando il 27 di ogni mese lo stipendio ... Palermo non è una città sicura si respira mafia e prepotenza ogni giorno .. ogni ora e ogni minuto ..e ogni secondo .

        • Scusa non voglio correggerti su nulla, vorrei solo farti sapere che lo stipendio non è il 27 ma il 24 preciso di ogni mese e lo caricano puntuale senza avere un minuto di ritardo. Per il resto puoi pensare ciò che vuoi, ma preciso anche che chi fa qiesto lavoro ha fatto un concorso publico e aperto a tutti... Tu forse non sei riuscito a passarlo?

        • E secondo te il coraggioso CARABINIERE si è intervenuto arrestando il criminale rischiando la propria vita per il misero stipendio che prende? Secondo me non ti dovresti neanche permettere di nominarlo questo CORAGGIOSO CARABINIERE che sicuramente lo ha fatto solo ed esclusivamente per SENSO DEL DOVERE e non sicuramente per farti scrivere un messaggio positivo. PENSO PROPRIO CHE LE FORZE DELL'ORDINE IN GENERALE COME SCRIVI TU NON LO PENSANO PROPRIO UN MESSAGGIO IGNORANTE COME IL TUO

  • Fateli ammazzare, tanto.. anche grazie a queste persone i turisti scappano, e Palermo diventa sempre più schifosa.

  • Avatar anonimo di Sergio
    Sergio

    là dove regnano i voti là dove si diventa politico

  • Illegalitá di un mercato dove tutti sembrano "impiegati" e non si capisce chi sia il "datore di lavoro"... Per non parlare della sporcizia e delle moto che sputano veleno e che passano liberamente tra la folla, i pesci, la verdura e frutta. Pittoresco e senza controllo dei Nas, Guardia di Finanza e Polizia Municipale. Non parliamo di SCONTRINI, delle bancarelle addossate alla Porta storica o, di fronte, nella curva: l'Unesco approva.

  • e' sempre la solita Palermo.....peccato potrebbe essere per tanti motivi una delle più belle città d'Italia e d'Europa.

    • non è piu la solita , ma queste cose fanno veramente schifo e ti fanno piombare nella tristezza.. mah.

  • Far West?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La strage senza verità, Palermo non dimentica Borsellino e i suoi angeli | Diretta

  • Politica

    Strage di via D'Amelio, Mattarella: "Non smettiamo di cercare la verità"

  • Video

    Incidente sulla Palermo-Mazara, scontro autocisterna-jeep: traffico in tilt | VIDEO

  • Cronaca

    Da Ballarò a Cefalù per spacciare eroina, coca e crack ad adolescenti: 5 arresti

I più letti della settimana

  • Rissa alla piscina comunale, moglie aggredisce presunta amante del marito

  • Mafia, 28 arresti e sequestri per milioni di euro: fermato il "tesoriere" di Cosa nostra

  • Mafia, "Operazione Delirio": i nomi degli arrestati e la lista dei beni sequestrati

  • Villagrazia, pitbull azzanna una ragazza e le stacca un braccio a morsi

  • Bar e centri scommesse per riciclare i soldi della mafia, la regia del "cassiere" Corona

  • Tragedia in via Di Marco, esplode bombola da sub: morto un 54enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento