Ai domiciliari, trasforma casa sua in centrale di spaccio: arrestato

I carabinieri, insospettiti dal viavai di giovani, hanno perquisito l'abitazione e hanno trovato circa tre grammi di cocaina e una dose di hashish. L'uomo, un ventottenne palermitano, è finito (di nuovo) in manette

Era agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico ma spacciava cocaina e hashish. I carabinieri della stazione di piazza Marina insospettiti dal viavai di giovani in casa di Daniele Ficarotta, palermitano di 28 anni, hanno proceduto alla perquisizione: hanno trovato cinque dosi di cocaina per un peso di tre grammi circa, una dose di hashish di circa un grammo e 200 euro.

La droga e il denaro sono stati sequestrati. Il 28enne è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo la convalida dell’arresto, Ficarotta è rimasto ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Torna a casa e lo trova in camera da letto: ladro arrestato mentre si cala dalla grondaia

Torna su
PalermoToday è in caricamento