Solidarietà al centro Filippone, Vinci: "Rispristinato muretto, saranno ricomprati cucina e frigo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"La città di Palermo vuole dare un segnale importante in favore del Centro Filippone, che opera quotidianamente a fianco delle famiglie più disagiate del quartiere Papireto, più volte oggetto di vandalizzazioni e di furti".

Lo dichiara la consigliera comunale Rita Vinci, che sottolinea come il Comune abbia provveduto, nei giorni scorsi, alla ricostruzione del muro abbattuto dai ladri per entrare all'interno, e alla pulizia del vialetto che costeggia il centro, gestito da Aurora Mangano, e che a breve, saranno donati alla struttura un frigorifero e una cucina, al posto di quelli rubati lo scorso mese.

"Insieme al vicepresidente del Consiglio comunale, Salvatore Finazzo - aggiunge Rita Vinci - abbiamo deciso di riacquistare questi beni che erano stati sottratti e, fra qualche giorno, provvederemo a consegnarli ai volontari del centro".

La consigliera Vinci spiega, inoltre, che sarà installato un impianto di allarme, per scongiurare che vandali e ladri continuino a bersagliare il centro Filippone e che sarà sistemato il baglio interno, per consentire ai bambini del quartiere di poter giocare in sicurezza.

E intanto domani, venerdì 15 aprile - preannuncia la consigliera - su iniziativa del vicepresidente della Prima Circoscrizione, Ottavio Zacco - alle 17,30 partirà dalla Cattedrale una marcia di solidarietà in favore di questo centro che si occupa degli ultimi: "Invitiamo tutti - conclude - a essere presenti, per portare, con la propria partecipazione, un gesto di solidarietà".

Torna su
PalermoToday è in caricamento