Il sindaco di Corleone visita l'istituto europeo di oncologia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Lunedì 2 marzo Lea Savona sindaco di Corleone ha visitato i padiglioni dell'Istituto Europeo di Oncologia fondato da Umberto Veronesi, nell'ambito di un percorso di promozione della Legalità.

"La situazione della legalità negli ospedali", afferma Lea Savona sindaco di Corleone, "è un discorso serio che mi sta a cuore come donna siciliana e come rappresentante delle istituzioni". Nel corso dell'incontro in cui ha avuto l'opportunità di confrontarsi con le eccellenze dell'Istituto Europeo di Oncologia e parlare con il dott. Angelo Maggioni a capo dell'equipe specializzata in ginecologia chirurgica, Lea Savona ha difeso il buon operato di Lucia Borsellino, assessore alla Sanità della Regione Sicilia, "Stiamo assistendo ad una strumentalizzazione politica, si specula sulla morte, la verità è che lei ha ereditato una Sanità che era già gravata dagli errori strategici dovuti alla connivenza della politica con la Mafia in Sicilia, ma questo è difficile da comunicare ed è più facile dare in pasto una brava persona piuttosto che riconoscere gli errori del passato".

Immediatamente dopo la visita ai padiglioni dell'Istituto Europeo di Oncologia Lea Savona ha interloquito con un responsabile di Scelte Giovani (sito www.legalita.org), dichiarando: "Dobbiamo essere grati a queste persone che impegnate nella legalità, li ho invitati a Corleone per condividere le loro competenze nel campo della prevenzione ai tumori, vorrei poter nominare anche loro cittadini onorari di Corleone".

L'Istituto Europeo di Oncologia (IEO) nasce da un'idea di Umberto Veronesi e viene inaugurato nel maggio 1994; due anni dopo diventa Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS). Per maggiori informazioni: www.ieo.it

Torna su
PalermoToday è in caricamento