“Siamo grandi insieme”: il progetto Celpp che rende autonomi gli over 18 con disabilità

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Rendere autonomi gli over 18 con disabilità a 360 gradi: andare al supermercato per fare la spesa, comprare farmaci che servono in casa e pagare le bollette. Queste alcune delle attività che faranno parte del progetto “Siamo grandi insieme”, organizzato dal Celpp (Centro educativo logopedico psicomotorio psicologico) di Palermo. Le iscrizioni ancora sono aperte. L’idea vede coinvolti adulti con disabilità. Questi, avranno la possibilità di stare al Celpp dalle 8.30 alle 14.30 e svolgere diverse attività: quelle sportive (all’arrivo, 1 ora di risveglio muscolare: stretching e training autogeno), laboratori di cucina, creativi e musicali. In particolare, si focalizzerà l’attenzione sulle attività di autonomie, in modo che le famiglie avranno la possibilità di essere alleggerite in alcuni compiti della routine quotidiana e domestici. I ragazzi andranno a pagare le bollette, compreranno i farmaci che servono in casa, andranno a fare la spesa al supermercato, compreranno le verdure al mercato ortofrutticolo e una volta a settimana andranno a fare la barba e i capelli. «Si vuole lavorare soprattutto sulla possibilità di renderli autonomi rispetto alla famiglia e alle attività che solitamente in famiglia compiono gli altri membri – commenta la psicoterapeuta Angela Restivo – Quindi, alleggerire le famiglie e aiutare loro come si vive la quotidianità oggi che ci sono ancora i genitori, ma pensando che in futuro non ci saranno più e devono abituarsi. Cucineremo in sede per chi si fermerà a pranzo, a volte andremo a pranzare fuori, altre volte ordineremo al bar qualcosa da mangiare – continua Restivo – tutto ciò con la modalità che utilizzo sempre: la democrazia del gruppo, si vota e si sceglie cosa fare. In questo tipo di attività – conclude la psicoterapeuta – stiamo pensando di inserire anche il teatro terapia». «Un progetto davvero importante, in particolare per l’autonomia personale e la socialità di ogni bambino», ha aggiunto Giovanni Filippello, presidente dell’associazione Celpp Integra.

Torna su
PalermoToday è in caricamento