Si è concluso il primo corso per ispettore ambientale volontario

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Emozioni all'Oratorio di Santa Caterina D'Alessandria, sede della luogotenenza dell'Ordine dei Cavalieri del Santo Sepolcro di Gerusalemme, per la consegna degli attestati del primo corso ispettore ambientale volontario nel corpo nazionale delle guardie ambientali C.I. per la provincia di Palermo. 
"Dopo un entusiasmante corso, le nuove reclute delle guardie ambientali centro Italia hanno iniziato un percorso di formazione unica nel suo genere", il maggiore Giuseppe Giocaliero, ispettore nazionale servizi e vicecomandante nazionale operativo gaci è estremamente orgoglioso del grande lavoro che si sta svolgendo in questi ultimi mesi. "Insieme al comandante nazionale gaci Valentino stiamo lavorando sul territorio della provincia di Palermo e in generale in tutta la Sicilia. Tra i Comuni abbiamo trovato entusiasmo - prosegue - voglia di collaborazione,figlia del fatto che l'ente nazionale guardie ambientali svolge servizi di vigilanza ma anche di polizia ambientale, polizia amministrativa e polizia giudiziaria e che si interfaccia con tutte le realtà in modo semplice ma incisivo, in collaborazione con le forze dell'ordine e in foggia paramilitare autorizzata. Anche la gestione delle isole ecologiche e la raccolta differenziata rientrano tra i compiti che possono svolgere le guardie ambientali. Il nostro impegno è soltanto all'inizio ed io mi pregio di essere un ufficiale superiore nel corpo con il compito di vicecomandante nazionale operativo e di ispettore nazionale servizi".

Torna su
PalermoToday è in caricamento