Accordo Seus, il verbale dell'incontro con le organizzazioni sindacali autonome

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In data 1 ottobre, alle 11, in prima convocazione si è svolta nei locali dell’assessorato alla Salute (sede operativa Seus), l’incontro tra le organizzazioni sindacali Fials, Confintesa, Csa, Fsi–Usae. Il tema all’ordine del giorno è stato la liquidazione della banca ore maturata dai dipendenti/Piano di recupero banca ore negativa (proseguo dei lavori del 6 settembre 2019). Presenti all’incontro per l’azienda il direttore generale D. Croce, Tania Pontrelli, E. Grammauta e l’avvocato incaricato dall’azienda P. Speziale. In teleconferenza, infine, veniva informato il vice presidente Pietro Marchetta.

Verificata la presenza di tutte le organizzazioni sindacali invitate al tavolo, il direttore generale dichiara aperti i lavori, mostrando ai partecipanti la piattaforma (proposta aziendale), già avente subito parziali modifiche migliorative come chiesto in questi giorni dalle organizzazioni sindacali sottoscriventi il presente. Secondo detta proposta il direttore generale, ha comunicato alle organizzazioni sindacali, il reperimento di ulteriori somme per un totale di 4.500.000 euro. Tali risorse consentiranno di aumentare le aliquote precedentemente proposte dall’azienda, nelle seguenti misure:

BANCA ORE POSITIVA: 100% con maggiorazione del 20% per le ore maturate nel 2018. Per quanto riguarda il pregresso maturato dal 2010 al 31 dicembre 2017, l’azienda ha previsto il pagamento nella misura dell’80% della banca ore maturata più la relativa maggiorazione del 20%; tuttavia al dipendente sarà data la possibilità di accettare o meno tale aliquota, in apposita transazione soggettiva, da esperire in sede protetta (sedi provinciali ispettorato del lavoro). Tuttavia è intenzione dell’azienda far recuperare al dipendente detto importo attraverso le seguenti formule: pensione integrativa, o altre forme di welfare aziendale. A tal riguardo, le organizzazioni sindacali presenti al tavolo hanno proposto il pagamento del totale della banca ore maturata nel corso di questi anni; per quanto ciò attiene l’azienda, ha dato parere negativo, per forza maggiore, in quanto, sia l’azienda che le organizzazioni sindacali sarebbero pesantemente sanzionate (dagli organi istituzionali preposti al controllo), a motivo della normativa “prescrizione quinquennale” sui crediti vantati.

Per quanto attiene la banca ore maturata nel 2019, entro il 31 dicembre, sarà corrisposta la maggiorazione pari al 20%, nel primo semestre del 2020 verranno corrisposte le ore in più maturate previa richiesta del dipendente (a discrezione dell’interessato, sia sotto forma di riposo compensativo, che economico). Dal primo gennaio 2020 in poi, verranno corrisposte le ore in più maturate previa richiesta del dipendente che dovrà essere esperita ogni semestre (sempre a discrezione dell’interessato, sia sotto forma di riposo compensativo, che economico), mentre ogni fine mese verrà corrisposta la maggiorazione del 20% sulle ore in più lavorate nella mensilità corrente. Terminata l’argomentazione relativa alla banca ore positiva, l’azienda ha dichiarato che ad ogni buon fine è intenzione dell’Amministrazione procedere alla conclusione di tutto il superiore iter entro il 31 dicembre 2019, con la corresponsione delle predette aliquote, dopo stipula degli accordi transattivi.

 BANCA ORE NEGATIVA: per quanto riguarda la banca ore negativa maturata dal 2010 a tutt’oggi, sarà data ai dipendenti interessati la possibilità di recuperare la stessa, “con slot di recupero da 100 ore annue”; a tal riguardo le organizzazini sindacali, hanno chiesto di considerare tutte quelle vicende che avendo generato banca ore negativa (fermi tecnici, O. di S. sotto la soglia delle 156 ore), non venissero imputate al dipendente. Per quanto ciò attiene, l’azienda ha dichiarato, che verranno valutati i singoli casi. Al termine dell’incontro il direttore ha informato le organizzazioni sindacali che adirà a successiva convocazione entro 15 giorni per dar seguito a quanto attiene un processo di riorganizzazione aziendale e del lavoro. Seguirà a breve, verbale Aziendale onnicomprensivo di piattaforma di accordo contrattuale.

F.I.A.L.S. – CONF SAL C. Salamone / S. Motta C.S.A. G. Badagliacca / C. Dolce F.S.I. – USAE R. Spada CONFINTESA D. Amato / M. Manzo

Torna su
PalermoToday è in caricamento