Dopo mesi di battaglia Ivan e gli altri studenti disabili palermitani tornano a scuola

Parte il servizio di trasporto, gestito da una cooperativa. Sono mesi che la mamma del ragazzo e gli assistenti all'igiene personale dello Slai Cobas protestano per il diritto allo studio: "Andremo avanti"

Dopo mesi di lotta, Ivan e gli altri studenti disabili di Palermo possono finalmente tornare a scuola. Ad un mese e mezzo alla fine dell'anno scolastico, quando ormai non ci credeva più nessuno, parte il servizio di trasporto per gli alunni con disabilità, gestito da una cooperativa. I problemi però non sono stati ancora del tutto risolti: sembrerebbe che non sia ancora stata trovata la copertura completa. Ivan frequenta liceo artistico Damiani Almeyda e non è la prima volta che si trova costretto a non seguire le lezioni.

"Il sorriso di Ivan - commenta Donatella Anello della Slai Cobas - ci ripaga comunque della tenacia, resistenza e lotta messa in campo in questi mesi insieme a Ivan, alla sua combattiva mamma Rosalia e alla sua famiglia, a tutti gli assistenti all'igiene personale dello Slai". Nonostante l'obiettivo prioritario sia stato raggiunto, la lotta non si fermerà. "Ci sono altri studenti - conclude Anello - a cui la Città Metropolitana illegittimamente toglie i servizi a cui hanno diritto. Andremo avanti perchè difendere diritti basilari è giusto e oggi più che mai necessario".

Trasporto disabili sospeso, non va a scuola da 3 mesi: "Ivan, ci manchi"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • E il servizio dell'AMAT?

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento