Gli studenti diventano attori, all'istituto Ernesto Ascione va in scena "Microcosmi" 

La miniserie tv, composta da cinque puntate, andrà in onda su Tele Occidente, canale 73 del digitale terrestre. L'anoressia, il conflitto genitori-figli, il bullismo e l'integrazione alcuni dei temi affrontati

L'istituto Ascione a Borgo Nuovo

Gli studenti palermitani diventano “attori” per la miniserie televisiva "Microcosmi" che andrà in onda su Tele Occidente, canale 73 del digitale terrestre. Le aule e i laboratori dell'istituto Ernesto Ascione, a Borgo Nuovo, sono stati i set cinematografici per alcune scene della miniserie la cui sceneggiatura è stata scritta dalla professoressa Gabriella Romano. Le riprese sono state effettuate anche tra il Teatro Massimo, il Foro Italico e il lungomare di Capaci.
                  
"Microcosmi" è una serie di cinque puntate, ispirate a storie vere, dedicate a temi che riguardano alcuni disagi dei ragazzi: l’anoressia, il conflitto genitori-figli, il bullismo, l’integrazione, l’attenzione alle problematiche ambientali e alle nuove dinamiche economico-sociali della realtà contemporanea. Il cortometraggio è stato girato nel 2016 e diretto dal regista siciliano Roberto Damiata che ha già collaborato con Rai, Mediaset e Sky.

"Il titolo 'Microcosmi' - spiega l'insegnante di lettere Gabriella Romano - si riferisce alla ricchezza di ogni singola persona che fa del macrocosmo scolastico e sociale un luogo di crescita e di manifestazione di sé e delle proprie peculiari potenzialità in continuo divenire".

È il secondo cortometraggio che si realizza in questa scuola, nel 2015 infatti è stato prodotto anche il film “A Domani”, diretto sempre da Roberto Damiata. "È stato un esperimento positivo ripetuto dopo il primo lavoro, - spiega il regista Damiata -. Per 'Microcosmi' ai casting si sono presentati tantissimi studenti. Non trattandosi di attori professionisti, di singole scene abbiamo fatto anche tantissimi ciak, però sono certo di poter dire che è stata un’esperienza coinvolgente e formativa per gli studenti, abbiamo lavorato con entusiasmo e tanta voglia di fare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con questi due prodotti cinematografici gli studenti diventano così microcosmi depositari di un messaggio di riscatto sociale e personale che parte proprio dal quartiere Borgo Nuovo, dalla stessa Palermo, dalla Sicilia in generale. La malavita, i cumuli di immondizia, la disoccupazione giovanile, la fuga di cervelli, possono essere superati solo se i giovani verranno educati al rispetto degli altri, del bene comune, dell’ambiente. Questo il messaggio degli episodi della miniserie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Coronavirus, positivo anche primario dell’ospedale Villa Sofia: è ricoverato al Cervello

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

Torna su
PalermoToday è in caricamento