domenica, 20 aprile 15℃

Cefalù, una tonnellata di tonno rosso sequestrata dalla polizia

Il pesce, appena scaricato da una nave, era destinato a pescatori all'ingrosso del paese e di Casteldaccia. Oltre 4 mila euro di multa per mancanza di licenza e certificato che attestasse la provenienza del pescato

Redazione27 maggio 2012

Oltre una tonnellata di esemplari di tonno rosso sono stati sequestrati nella notte dalle forze dell'ordine a Cefalù. La Squadra Nautica della Questura di Palermo, nella tarda serata di ieri, presso il Porto di Cefalù, ha sequestrato sette esemplari di tonno rosso dal peso complessivo di oltre mille chilogrammi. I poliziotti, ieri notte, in servizio di pattugliamento nei pressi del porto di Cefalù, hanno verificato come un peschereccio con le luci spente stazionasse nello specchio d’acque antistante l’ingresso del porto. Una volta a riva, l’equipaggio ha caricato il pesce su due furgoni frigoriferi, appartenenti ad altrettanti pescatori all’ingrosso di Casteldaccia e Cefalù.

Annuncio promozionale

Immediato l’intervento dei poliziotti che hanno provveduto al sequestro del pescato, tutto di taglia superiore a quella minima, ed alla contestazione amministrativa elevata ai due pescatori-acquirenti di 4 mila euro ciascuna. Motivo della contestazione, l’assenza di licenza per la pesca delle specie marine e la mancanza del certificato che attestasse la tracciabilità del pescato per potere risalire alla intera filiera.
 

Cefalù
sequestri

Commenti