Sequestrata autocarrozzeria in via Castelforte, denunciato uomo di 81 anni

In azione vigili e carabinieri: "Al momento del sopralluogo era in corso la verniciatura di un veicolo, con conseguente spargimento di sostanze chimiche reattive nocive alla salute"

Agenti di polizia municipale e carabinieri intervengono in via Castelforte e scatta il sequestro di un’attività abusiva di autocarrozzeria e verniciatura. A finire nei guai è stato il gestore, un uomo di 81 anni. In azione gli agenti del nucleo operativo di polizia ambientale della polizia municipale e dai carabinieri della stazione San Filippo Neri. 

"In piano cantinato esteso circa 600 metri quadrati - dicono dal comando di via Dogali - al momento del sopralluogo era in corso la verniciatura di un veicolo, eseguita senza le opportune cautele con conseguente spargimento di sostanze chimiche reattive nocive alla salute. In più in un’area giaceva un cumulo di circa 10 metri quadrati di rifiuti di carrozzeria".

All'81enne è stato contestato il mancato possesso dell’ Aua (l’autorizzazione unica ambientale) che contiene in unico titolo tutte le autorizzazioni ambientali richiesta dalla normativa vigente, della relazione fonometrica e del registro di carico e scarico rifiuti. L'anziano è stato denunciato "per l’emissione di fumi in atmosfera, per lo scarico abusivo di acque reflue e lo stoccaggio di rifiuti".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cavallo scappa e finisce in autostrada: paura sulla A29, l'animale bloccato dalla polizia

  • Cronaca

    Buonfornello, beccati con 240 chili di sigarette di contrabbando: arrestati padre e figlio

  • Incidenti stradali

    Incidente nella notte alla Cala, auto contro palo della luce: due feriti

  • Cronaca

    Dj palermitano vittima di truffa online: "Se riavrò il denaro rubato lo darò in beneficenza"

I più letti della settimana

  • Rissa sfiorata tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso: "Mi mette le mani addosso?"

  • Arrivata la sentenza, Palermo all'inferno: "Ultimo posto e retrocessione in C"

  • Il viaggio, il malore e il cuore che si ferma: Cinisi sotto choc per la morte di un'undicenne

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

Torna su
PalermoToday è in caricamento