Linea 1 del tram, semafori fuori uso da 5 mesi: "Ogni giorno un incidente"

La denuncia di Antonio Tomaselli, presidente della seconda circoscrizione: "Il servizio al momento non è gestito da nessuno. La convenzione è scaduta e il Comune non risponde più alle nostre segnalazioni". Traffico impazzito nella zona di Brancaccio

Uno dei semafori della linea 1 del tram

Da circa cinque mesi i semafori che si incontrano lungo la linea 1 del tram sono fuori uso: circostanza che "causa almeno un incidente al giorno". Almeno secondo quanto afferma il consigliere della seconda circoscrizione e conducente del tram Michele Cangelosi (Gruppo Misto): "I semafori fino a cinque mese fa erano gestiti da una ditta convenzionata con il Comune. Adesso non li gestisce più nessuno per questo non funzionano e ogni giorno si verifica un incidente. Per evitarli, anche se il codice della strada stabilisce che il tram ha sempre la precedenza, in prossimità dei semafori i conducenti rallentano ma non sempre questo basta".

Il presidente della Seconda circoscrizione Antonio Tomaselli ha inviato diverse segnalazioni al Comune per informarlo. "Da un anno comunichiamo con il servizio mobilità del Comune per segnalare problematiche legate alla gestione dei semafori. Diversi interventi sono stati fatti ma da quando la convenzione con la ditta che gestiva il servizio semaforico è scaduta tutto è fermo". 

La linea 1 del tram (dalla Stazione alla Roccella) è lunga circa cinque chilometri e i semafori accesi sono davvero pochi, meno di dieci. "A causa dei semafori lampeggianti la gente è in pericolo - continua Tomaselli - e in quei pochi incroci dove sono accesi c'è il caos. Il traffico è impazzito". Per esempio in corso dei Mille, incrocio via Decollati, il semaforo verde dura pochissimo provocando lunghe code. "Andrebbe temporalizzato - conclude il presidente - per evitare che chi arriva dalla zona Oreto resti bloccato".

"Come consigliere ho il dovere di tutelare i cittadini e come autista rischio di avere degli incidenti. Mi auguro quindi che la gestione dei semafori venga affidata al più presto ad una ditta", conclude Cangelosi.

La redazione di PalermoToday ha provato più volte a contattare sia l'assessore Giusto Catania che il presidente dell'Amat Gristina per avere chiarimenti in merito alla vicenda senza riuscire ad ottenere una replica.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento