Aule freezer, esposto alla magistratura: "Chiudere le scuole senza riscaldamento"

Il Codacons - dopo avere raccolto numerose proteste da parte di studenti, insegnanti e genitori - chiede di indagare sul reato di interruzione di pubblico servizio

L'immediata chiusura degli istituti scolastici dove si registrano problemi ai sistemi di riscaldamento. A chiederla è il Codacons dopo le "tante proteste" da parte di studenti, insegnanti e genitori, annunciando la presentazione di un esposto alla magistratura siciliana per chiedere di indagare sul reato di interruzione di pubblico servizio.

"L'impossibilità di frequentare gli istituti scolastici a causa delle temperature proibitive delle aule -  dice il segretario nazionale, Francesco Tanasi - potrebbe configurare  l'interruzione di un servizio pubblico qual è l'istruzione. Occorre  individuare i responsabili di tale situazione e indagare su ciò che è  stato fatto per prevenire un disservizio così grave".

Il Codacons chiede, inoltre, che vengano forniti i dati del  monitoraggio sullo stato di funzionamento degli impianti di  riscaldamento delle scuole siciliane, ritenendo "indispensabile"  l'intervento dei prefetti dell'Isola per ottenere la mappatura degli  edifici scolastici interessati da tali disservizi e per richiamare  alle "loro responsabilità tutti gli enti, dal singolo Comune  all'edilizia scolastica regionale, che hanno il dovere di vigilare per la somministrazione del riscaldamento".

"Molti saranno quei genitori  che, per evitare di far soffrire il freddo ai propri figli, non li  hanno potuti mandare a scuola - conclude Tanasi - ricorrendo a ferie,  permessi sul lavoro o baby sitter con un costo enorme per le famiglie, che i responsabili dovranno risarcire".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ecco il vero volto del diritto allo studio.

Notizie di oggi

  • Politica

    "Cittadino italiano", il giuramento davanti al sindaco: risolto il caso del giovane figlio di rifugiati

  • Cronaca

    Omicidio a Partinico, donna accoltella il marito e poi si costituisce

  • Cronaca

    "Finiti i lavori sul ponte di via Basile": viale Regione torna alla normalità

  • Cronaca

    Corso Tukory, sgomberato il mercatino degli abusivi: liberato l'ingresso del Gemmellaro

I più letti della settimana

  • Boss si pente, terremoto nella mafia palermitana: arrestati il nipote del "Papa" e il figlio di Lo Piccolo

  • Incidente in via Libertà, tre feriti gravi: "Urla strazianti, un intero quartiere è sceso in strada"

  • Incidente sulla Palermo-Sciacca, auto contro scooter: morto sedicenne

  • Via Oreto, muore d'infarto mentre è al volante

  • Inseguimento da film, furgone contromano in viale Regione si scontra con la polizia: 4 feriti

  • Maxi incidente al porto, coinvolte tre auto e una volante della polizia

Torna su
PalermoToday è in caricamento