Aule freezer, esposto alla magistratura: "Chiudere le scuole senza riscaldamento"

Il Codacons - dopo avere raccolto numerose proteste da parte di studenti, insegnanti e genitori - chiede di indagare sul reato di interruzione di pubblico servizio

L'immediata chiusura degli istituti scolastici dove si registrano problemi ai sistemi di riscaldamento. A chiederla è il Codacons dopo le "tante proteste" da parte di studenti, insegnanti e genitori, annunciando la presentazione di un esposto alla magistratura siciliana per chiedere di indagare sul reato di interruzione di pubblico servizio.

"L'impossibilità di frequentare gli istituti scolastici a causa delle temperature proibitive delle aule -  dice il segretario nazionale, Francesco Tanasi - potrebbe configurare  l'interruzione di un servizio pubblico qual è l'istruzione. Occorre  individuare i responsabili di tale situazione e indagare su ciò che è  stato fatto per prevenire un disservizio così grave".

Il Codacons chiede, inoltre, che vengano forniti i dati del  monitoraggio sullo stato di funzionamento degli impianti di  riscaldamento delle scuole siciliane, ritenendo "indispensabile"  l'intervento dei prefetti dell'Isola per ottenere la mappatura degli  edifici scolastici interessati da tali disservizi e per richiamare  alle "loro responsabilità tutti gli enti, dal singolo Comune  all'edilizia scolastica regionale, che hanno il dovere di vigilare per la somministrazione del riscaldamento".

"Molti saranno quei genitori  che, per evitare di far soffrire il freddo ai propri figli, non li  hanno potuti mandare a scuola - conclude Tanasi - ricorrendo a ferie,  permessi sul lavoro o baby sitter con un costo enorme per le famiglie, che i responsabili dovranno risarcire".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ecco il vero volto del diritto allo studio.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morto in un market di via Maqueda, Ballarò saluta Matteo: "Vogliamo giustizia, non vendette"

  • Cronaca

    Il Comune si riprende La Mimosa, sgomberato l'asilo occupato a Pallavicino

  • Cronaca

    Differenziata, Rap apre alle scuole il Centro comunale di raccolta di viale dei Picciotti

  • Economia

    Quota 100, a Palermo 2.500 richieste: in pensione senza verifica ma c'è il rischio "trappola"

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento