Scuola, San Martino delle scale: Pillitteri e Messina all'attacco

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ancora disagi per i piccoli studenti del plesso Guglielmo II di San Martino delle Scale, a comunicarlo è il V. Portavoce dal PDR Monreale Flavio Pillitteri ed il componente della Consulta di Frazione Pietro Messina. Gli stessi, dopo aver ascoltato il comitato dei genitori rappresentati da Salvatore Perrone e Giovanni Mattaliano, hanno appurato che ai già noti disagi relativi al servizio di trasporto quasi sempre deficitario e gli ormai noti disagi alla consegna delle aule messe a disposizione dalla Prefettura ma non ancora a disposizione degli studenti si è aggiunto un nuovo e non indifferente disagio.

Da tre giorni infatti gli allievi della scuola non frequentano più le lezioni per il rischio di presenza di ratti all'interno dell'edificio. Si è riscontrata infatti la presenza all'interno di alcune aule di feci di topo, questa circostanza ha creato allarmismo ed ha, di fatto, causato la sospensione delle lezioni. Da parte dei genitori è stata richiesta la derattizzazione dei locali, ma questa di fatto non è ancora stata effettuata perché il Comune avrebbe voluto effettuare la derattizzazione previo una verificare della reale presenza di topi nell'istituto. Accertamento a nostro avviso superfluo e, nonostante ciò, irresponsabilmente ancora non effettuato.

Riteniamo che questo fatto abbia solo provocato un inutile allungamento della sospensione delle lezioni. Accertata infatti la presenza di escrementi di topo perché si è deciso di fare ulteriori verifiche? La scuola di San Martino delle Scale è - come tutti sanno - vicino il bosco ed è altamente probabile la possibilità della presenza di topi, non comprendiamo il motivo per cui il Comune abbia deciso di tergiversare, facendo perdere altri giorni di lezione agli allievi che già hanno alle spalle altre assenze.

Concludono Pillitteri e Messina (Pdr):"Ci riteniamo insoddisfatti per i continui disagi che i nostri piccoli sono costretti a vivere e non possiamo che bocciare la gestione delle problematiche scolastiche legate al primo anno della nuova Amministrazione ed in particolar modo dell'assessore competente".

Una situazione del genere a Monreale città non sarebbe mai accaduta, da ciò si nota la totale assenza da parte della giunta, i residenti di San Martino delle Scale si sentono cittadini di serie b, la cosa che ci preoccupa di più è il totale silenzio dell'assessore alla pubblica istruzione e del Sindaco Capizzi in tutta questa vicenda, inoltre ci chiediamo come mai l'assessorato alla pubblica istruzione non sia stato in grado di programmare questo intervento durante le festività pasquali appena passate e comunque in tempi celeri.

Pur tuttavia auspichiamo un cambiamento nell'affrontare le problematiche scolastiche ad oggi mai seriamente affrontate se non esclusivamente con inutili comunicati stampa.

Torna su
PalermoToday è in caricamento