menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Le chiavi di Palermo agli studenti: al via "La scuola adotta la città"

Gli allievi di 91 istituti "adotteranno un monumento" attraverso dei percorsi diversificati di partecipazione. Particolare attenzione per i beni dell'itinerario arabo-normanno che hanno ottenuto il riconoscimento dell'Unesco

Panormus 2016

Si è aperta con una manifestazione in piazza Pretoria e in piazza Bellini, la ventiduesima edizione di “Panormus – La scuola adotta la città”. Un corteo composto da ragazze e ragazzi ha raggiunto le due piazze snodandosi dal piano della Cattedrale. Oltre a studenti, docenti e familiari, era presente anche l'assessore Barbara Evola che ha consegnato simbolicamente le chiavi della Città di Palermo agli studenti. Nel corso della cerimonia, si è esibita la Corale del liceo classico G. Meli e l’orchestra sinfonica multietnica “QuattroCanti”.

“La scuola  - ha sottolineato il sindaco Leoluca Orlando - è cultura e cuore pulsante della città e più di ogni altro anno, la scuola adotta la città in maniera molto importante e profonda, perché oltre agli istituti comunali, saranno coinvolti in questa appassionante manifestazione anche gli istituti superiori e l'Università, cosi come sono coinvolti gli ospedali".

Come ogni anno gli studenti delle 91 scuole palermitane aderenti (25 scuole dell'infanzia, 6 direzioni didattiche, 8 scuole secondarie di primo grado, 28 istituti comprensivi, 14 scuole secondarie di secondo grado e 10 istituti paritari) adotteranno un monumento attraverso dei percorsi diversificati di partecipazione. L’edizione di quest’anno avrà una particolare attenzione per tutti i monumenti dell’itinerario arabo-normanno che hanno ottenuto il riconoscimento nella World Heritage List, i siti Unesco patrimonio dell’umanità. Anche questa edizione proporrà percorsi diversificati di partecipazione, con cinque tipologie d’adozione, caratterizzate ognuna da obiettivi, target dei destinatari, target dei partecipanti, periodo e giorni di adozione e strategie operative specifici“. Il progetto si concluderà con la grande festa della Notte bianca delle Scuola.

"Il nostro ringraziamento - ha aggiunto l'assessore Barbara Evola - va soprattutto a tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione del progetto e che vivranno ancora una volta questo percorso culturale in maniera appassionata, primi fra tutti i nostri ragazzi".

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Sposo colpito in pieno volto dal drone, il matrimonio finisce in ospedale

    • Incidenti stradali

      Addio Alessandro Nasta, anima delle notti palermitane: "Difficile non vederti ridere"

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Pietro Bonanno, si ribalta con l'auto: morto Alessandro Nasta

    • Incidenti stradali

      Gli amici piangono Alessandro Nasta: più di mille per i suoi funerali

    Torna su