Terremoto nella valle del Belice: paura a Blufi e Castellana

Si tratta della stessa zona del disastroso terremoto nel 1968. Il sisma ha coinvolto molti comuni tra le province di Palermo, Trapani e Agrigento

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 è stata registrata ieri sera nella valle del Belice, la stessa zona del disastroso terremoto nel 1968. Il sisma con epicentro compreso tra Santa Margherita di Belice, Montevago, Menfi e Poggioreale si è verificato alle 20.38 tra le province di Palermo, Trapani e Agrigento. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose ma i cittadini dei comuni interessati dalla scossa si sono riversati in strada per ore in attesa di eventuali altre scosse e molti hanno addirittura passato la notte in auto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di nicola
    nicola

    Ma state scherzando o inserite notizie cosi a caso?

    • Perchè Nicola, cosa c'è che non va?“

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in via d'Aosta, auto investe pedone e fugge: morto 49enne

  • Cronaca

    La Regione vende il Parco Uditore? Il Comune si schiera con i volontari: "Giù le mani"

  • Sport

    Palermo-Fiorentina 2-0: orgoglio rosa, finalmente brilla Diamanti | Cronaca e pagelle

  • Cronaca

    Zen, 59 piante di marijuana nei sotterranei di un condominio: scovato nascondiglio

I più letti della settimana

  • Incidente in via d'Aosta, auto investe pedone e fugge: morto 49enne

  • Ucciso da un Suv, l'ultima pedalata di Giuseppe: "Quei sorrisi dietro il bancone da Ilardo"

  • Incidente durante le prove, motociclista palermitano muore a Racalmuto

  • Incidente a Tommaso Natale, si schianta contro autocompattatore: morto 31enne

  • Ferito a colpi di pistola a Villabate: lo trovano per terra, insanguinato e con un buco nello stomaco

  • La morte della piccola Giulia, mamma e zia indagate per omicidio colposo

Torna su
PalermoToday è in caricamento