Scooter su autobus Amat, autista identificato: sospensione e stipendio dimezzato

Gli uffici dell'Amat hanno rintracciato il dipendente che ha caricato il suo ciclomotore su una vettura ferma in piazza Indipendenza e diretta alla rimessa di via Roccazzo. Per 15 giorni dovrà restare a casa

Lo scooter caricato sul bus Amat fermo in piazza Indipendenza

Individuato l’autista che ha caricato il suo scooter su un bus dell’Amat. Gli uffici della società che si occupa del trasporto pubblico in città, dopo aver rintracciato il dipendente ritenuto responsabile, ha proposto per lui una sospensione di 15 giorni al termine dell’iter previsto dal regolamento. Sanzione che l'amministratore unico Michele Cimino dovrebbe firmare già in serata e comporterà il dimezzamento del prossimo stipendio.

La notizia diventata subito virale è stata pubblicata su MobilitaPalermo. Nella foto pubblicata veniva immortalato un ciclomotore sugli scalini di un’autobus diretto alla rimessa di via Roccazzo. Di entrambi però non si vedeva la targa e ieri sera a piazza Indipendenza, a quell’ora, c’erano quattro bus alla fermata. L'indagine interna ha però consentito ai funzionari di dare un nome e un volto all’autista per il quale è scattata la sanzione.

Non è chiaro come il dipendente abbia giustificato la sua azione che rischiava di gettare discredito sull'azienda. "Fare uso e consumo proprio dei mezzi aziendali - ha detto Antony Passalacqua di MobilitaPalermo a PalermoToday - non è certamente una bella immagine che l'autista offre all'intera Amat. E dispiace verso quei lavoratori che giornalmente conducono le proprie mansioni egregiamente".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento