Giorni di angoscia a Bagheria: "Mio zio è scomparso"

Si tratta di un 61enne: si è allontanato da casa per poi sparire nel nulla. Dell'uomo non si ha traccia dallo scorso venerdì. Presentata una denuncia

Carlo Puleo

Da ormai cinque giorni non si hanno più notizie di Carlo Puleo, 61 anni, scomparso dalla sua abitazione di Bagheria. L’uomo secondo una prima ricostruzione si è allontanato da casa lo scorso venerdì e non ha più fatto rientro. I familiari hanno presentato una denuncia alle forze dell'ordine.

Puleo non ha con sé il cellulare "e potrebbe aver difficoltà a rientrare a casa - come si legge nella sua scheda pubblicata dal sito di Chi l'ha visto?". E' un grande camminatore ed ama passeggiare da solo in campagna. 

"Aiutatemi a trovare mio zio - ha scritto il nipote su Facebook -. Ha una statura media, è magro. Si tratta di una persona molto solitaria, in genere fa lunghe passeggiate anche in zone e strade di campagna (in genere cammina molto veloce e non passa inosservato, spesso con un bastone o un pezzo di legno). Non è un violento. Non era mai successo che non rientrasse la notte. Non è una persona che fa bravate o dorme da amici".

Al momento della scomparsa Puleo indossava un giubbotto blu e dei pantaloni grigi. Le ricerche proseguono a spron battuto. Setacciate nelle scorse ore a Bagheria contrada Specchiale, contrada Brigandì e contrada Amalfitano ma dell'uomo finora nessuna traccia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Magari avrà avuto voglia di fare una camminata più lunga. Chissà...

Notizie di oggi

  • Politica

    "Governo parallelo basato su favori, amici e nemici": l'Antimafia disegna il sistema Montante

  • Politica

    Decreto Sicurezza, Orlando aggira gli uffici: avanti con le pratiche di residenza ai migranti

  • Politica

    Sgombero immediato per le case abusive in zone a rischio, via i sindaci che non applicano la legge

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento