Scomparso a Ciaculli, familiari in apprensione: "E' malato, ha bisogno dei suoi farmaci"

Ormai quasi tre giorni il 53enne Antonino Bologna si è allontanato da casa facendo perdere le proprie tracce. E' alto 180 centimetri e pesa 60 chili, fronte alta e sopracciglia piccole. Il fratello: "Non ha cellulare né soldi e non sappiamo cosa indossasse quando è andato via"

Via Ciaculli (foto Google street view)

Si è allontanato da casa e ormai da quasi tre giorni non si hanno più sue notizie. Ore di apprensione per i familiari di Antonino Bologna, 53enne residente a Ciaculli, che ieri mattina hanno denunciato formalmente la scomparsa ai carabinieri. A lanciare l’allarme è stato il fratello, Nunzio, che tornando dopo una giornata di lavoro si è accorto della sua assenza e ha avviato le ricerche in zona.

Aggiornamento: Ritrovato a Baucina dopo 4 giorni

“Abbiamo bisogno di una mano - dicono i familiari a PalermoToday - perché non riusciamo a trovarlo e siamo preoccupati”. Come indicato dal fratello nella denuncia Antonino Bologna soffre di alcuni disturbi psichici che rendono necessaria l’assunzione di farmaci. “Nell’ultimo periodo - si legge - ha assunto comportamenti 'strani', tanto che domani avremmo dovuto farlo ricoverare in una clinica privata”.

Sembrerebbe che per Antonino Bologna non sia il primo episodio di allontanamento volontario. “Non ha cellulare - denuncia ancora il fratello - né soldi. E’ una persona molto solitaria, ma non è violento. Non so come fosse vestito quando è uscito, ma solitamente indossa jeans, camicia a maniche lunghe e scarpe da tennis”. E’ alto 180 centimetri, pesa 60 chili, ha la fronte alta e le sopracciglia piccole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento