Enti locali, sciopero dei precari Corteo e presidio al Politeama

Oggi hanno incrociato le braccia circa 22 mila lavoratori in servizio nelle amministrazioni pubbliche siciliane per chiedere il posto fisso. "Non siamo noi il problema del paese"

Corteo dei precari a piazza Castelnuovo

Stanchi di essere precari. Stanchi essere considerati il “capro espiatorio della crisi del paese e della regione”. Così i circa 22 mila precari in servizio negli enti locali hanno incrociato le braccia dando vita ad una giornata di sciopero. In migliaia hanno marciato a Palermo (guarda il video) per la stabilizzazione e hanno dato vita ad un raduno al Politeama. L'iniziativa è di Cgil, Cisl e Uil che chiedono la trasformazione del rapporto di lavoro "per continuare a garantire servizi di qualità ai cittadini, dare dignità al lavoro e assicurare la funzionalità delle amministrazioni". Dopo il comizio a piazza Castelnuovo, il corteo ora è diretto a Palazzo dei Normanni. Problemi al traffico in tutta la zona del centro

“Sui precari storici della pubblica amministrazione la Regione deve fare fino in fondo la propria parte, anche se non dovesse arrivare la deroga al patto di stabilità. E' impensabile infatti che lavoratori che si trovano in questa situazione da più di vent'anni vengano abbandonati al proprio destino", ha affermato Michele Pagliaro, della segreteria regionale Cgil. “Adesso, ha aggiunto, è indispensabile che si faccia chiarezza sul futuro di questi lavoratori, che non possono – conclude - diventare il capro espiatorio della crisi del paese e della regione e non possono subire eventuali probabili risposte negative da Roma”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento