Futuro della Tecnis e dell'anello a rischio: sciopero dei lavoratori e sit in davanti alla Prefettura

Il percorso della cessione dell'azienda alla Pessina si è interrotto e i sindacati degli edili sono preoccupati: "Il mancato completamento dell’opera per la città sarebbe un evento tragico"

Al Mise domani si discute il futuro della Tecnis e i lavoratori dell'azienda annunciano otto ore di sciopero. A Palermo si terrà anche un sit in davanti alla sede della Prefettura, in via Cavour, a partire dalle 9. Al Prefetto i sindacati degli edili, Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uilchiederanno un incontro. "Siamo molto preoccupati – spiegano Piero Ceraulo, segretario generale Fillea Cgil Palermo, Paolo D’Anca segretario Filca Cisl Palermo Trapani e Ignazio Baudo per la Feneal Uil Palermo -, il percorso della cessione alla Pessina si è interrotto, per questo abbiamo chiesto al ministero dello Sviluppo Economico di portare avanti il percorso di accertamenti sulla procedura, nel più breve tempo possibile, per non compromettere la continuità delle attività aziendali e non causare aggravi finanziari sulla procedura. Da qui il tavolo di confronto di domani”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da 7 anni l'anello ha sventrato Palermo e ucciso i negozi: il caso finisce a Roma

A Palermo a parte l’allarme legato al futuro dei lavoratori della Tecnis, c’è anche quello legato al completamento dei lavori per la chiusura dell’anello ferroviario. "La città - continuano i segretari delle sigle sindacali  -ha bisogno di questa infrastruttura. Auspichiamo dunque l’immediata risoluzione della vertenza Tecnis, in modo da far ripartire il cantiere, portare a termine il progetto, incentivare l’occupazione dei lavoratori e sostenere l’economia del territorio. La mancata cessione mette a rischio il completamento dell’opera che per la città di Palermo sarebbe un evento tragico, non solo per la questione occupazionale ma anche perché lascerebbe una città completamente sventrata e priva di una infrastruttura strategica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, positivo anche primario dell’ospedale Villa Sofia: è ricoverato al Cervello

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Controlli sui prezzi di frutta e verdura, rincari anche del 100% di finocchi e fagiolini

  • Coronavirus, in Sicilia registrati altri 95 contagi: 559 i pazienti ricoverati

Torna su
PalermoToday è in caricamento