Caso Saguto, intercettazioni al veleno: insulti ai figli di Borsellino

Nel giorno del ricordo, il 19 luglio, l'ex presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale ne ha sia per Manfredi che per Lucia. Al telefono con un'amica, ricordando l'abbraccio con Mattarella del poliziotto: "Perchè mi... si commuove?". Su Lucia: "E' cretina precisa"

L'abbraccio di Mattarella a Manfredi Borsellino

Frasi shock del giudice Silvana Saguto nei confronti dei figli del giudice ucciso dalla mafia Paolo Borsellino. E’ il 19 luglio quando l’ex presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale, come riportato da La Repubblica, si trovava a Ficarazzi per presenziare, in qualità di madrina, alla manifestazione “Le vele della legalità”. Una volta tornata nella sua auto blindata telefona a un’amica e, ricordando l’abbraccio tra Manfredi Borsellino e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, inizia la sua invettiva: "Si commuove, ma perché mi.... ti commuovi a 43 anni per un padre che ti è morto 23 anni fa? Che figura fai". E insiste: "Ma che... dov'è uno... le palle ci vogliono. Parlava di sua sorella e si commuoveva, ma vaff….".

Dei passaggi chiari, "avvelenati", scanditi perfettamente nelle intercettazioni della guardia di finanza in quel giorno, durante il quale la Saguto si era infastidita per aver atteso sotto il sole le navi della legalità. L’ex presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale, indagata in merito ai beni confiscati e del presunto sistema di raccomandazioni e favori attorno alla loro gestione, non ha fatto sconti neanche alla sorella dell’ispettore di polizia, l’ex assessore regionale alla Sanità Lucia Borsellino. "E’ cretina precisa". Frasi sulle quali i due fratelli, Manfredi e Lucia, non vogliono esprimersi. “Siamo senza parole. Non vogliamo commentare - ha detto Manfredi all’Ansa - espressioni che andrebbero catalogate alla voce cattiveria. Solo parlandone, rischiamo perciò di attribuire importanza a chi quelle parole ha proferito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

Torna su
PalermoToday è in caricamento