Rompe il naso della moglie a pugni: arrestato dai carabinieri

Un palermitano di 48 anni è finito in manette nel Bolognese. E' stata la stessa donna a chiamare il 112 per chiedere aiuto

Rompe il naso della moglie e viene arrestato dai carabinieri. Un palermitano di 48 anni è finito in manette nel Bolognese. L'accusa è di maltrattamenti in famiglia. Setto nasale fratturato e varie ecchimosi sul corpo, con una prognosi di 21 giorni: queste le conseguenze delle botte rimediate dalla moglie, una donna di 46 anni. L'aggressione è avvenuta nell'abitazione del piccolo comune di Baricella, dove la coppia vive, alle porte di Bologna.

E' stata la stessa donna a chiamare il 112 per chiedere aiuto. Il palermitana l'avrebbe picchiata al culmine di una lite, scoppiata per motivi imprecisati. L'uomo era già conosciuto alle forze dell'ordine e non era la prima volta che alzava le mani sulla moglie. Anche i vicini di casa hanno chiesto l'intervento dei carabinieri. All'arrivo dei militari la donna aveva segni evidenti di violenza anche sul viso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

Torna su
PalermoToday è in caricamento