"Quella banconota è caduta a me", rissa in via Libertà per 50 euro contesi: una denuncia

Un 44enne sosteneva di aver perso i soldi e di aver visto una coppia prenderli, marito e moglie di contro hanno negato tutto: in un attimo è scoppiato il parapiglia. Necessario l'intervento dei carabinieri. Uno dei contendenti è finito in ospedale con un trauma cranico

Il luogo della rissa

Una banconota da 50 euro caduta per terra dalla tasca di qualcuno al centro di una lite fra due uomini, uno finito in ospedale per un lieve trauma cranico e l’altro denunciato perché aveva in tasca un coltello. “Sono miei, dovete restituirmeli”, ha sostenuto uno. “Ma di quali soldi parla?” ha ribattuto l’altro. Sarebbe iniziata così un’accesa discussione avvenuta martedì scorso tra piazza Mordini e via Caltanissetta che ha reso necessario l’intervento dei carabinieri del Nucleo radiomobile.

Secondo una prima ricostruzione un uomo di 44 anni stava passeggiando in via Libertà quando avrebbe perso una banconota. A pochi passi da lui c’era una coppia che avrebbe notato la scena. Il primo era certo di averli visti mentre nascondevano i soldi. Marito e moglie, di 55 e 51 anni, hanno invece negato tutto: “Non abbiamo preso nulla”. In pochi secondi è scoppiato il parapiglia, tra parole grosse e spintoni dopo i quali il 55enne ha avuto la peggio, cadendo e battendo la testa.

A contattare le forze dell’ordine e a richiedere l’intervento di un’ambulanza sono stati alcuni passanti. I militari intervenuti sul posto hanno ascoltato il 44enne e la donna ricostruendo l’accaduto, mentre il 55enne è stato portato in ospedale per accertamenti. Durante la perquisizione il 44enne è stato trovato in possesso di un coltello - poi sequestrato - che gli è costato una denuncia a piede libero per porto di armi o oggetti atti ad offendere. Per la lite le due parti dovranno decidere se querelarsi reciprocamente o chiudere in altro modo la vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento