Maxi rissa in strada tra due gruppi, cinque arresti ad Aquino

Scazzottata sedata a fatica dai carabinieri. E' successo nella notte di Halloween. Indagini in corso: "Non si sa ancora quali siano i motivi alla base della violenta lite"

Una violenta rissa in strada nella notte di Halloween sedata a fatica dai carabinieri. Alla fine il bilancio della maxi scazzottata avvenuta ad Aquino è di cinque arresti. Si tratta di cinque monrealesi, tutti volti noti alle forze dell'ordine. I fatti sono avvenuti all'interno di fondo Pasqualino. "Non si sa quali siano i motivi alla base della violenta lite", spiegano dal comando provinciale dei carabinieri.

Secondo le ricostruzioni effettuate tutto sarebbe partito da uno scambio di insulti. Dalle parole si è passati subito ai fatti. A scontrarsi sono state due fazioni, composte da un lato da tre fratelli (G.C. di 37 anni, G.C. di 35 e C.C. di 34) e dall’altro da un 27enne (D.M. le iniziali) e  un trentenne (G.R.). "I due gruppi - dicono dal comando dell'Arma - si sono affrontati in strada. Una violenta rissa che è stata sedata, con non poche difficoltà, dai militari della compagnia carabinieri di Monreale, intervenuti prontamente sul posto".

Tutti i partecipanti sono stati tratti in arresto e, una volta ricevute le cure del caso da parte di personale medico, sono poi stati sottoposti, come disposto dal giudice, ai domiciliari in attesa del rito direttissimo. In quella sede il Giudice ha convalidato le misure cautelari per tutti tranne che per il trentenne (G.R.) che è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento