Zisa, rissa sfocia in omicidio Arrestati cinque incensurati

La vittima è Salvatore Benfante, un raccoglitore di ferro di 33 anni, che è stata colpita all'addome con una baionetta. L'uomo era andato in casa del cognato insieme ai fratelli per chiarire delle controversie familiari

Salvatore Benfante

Omicidio nella notte a Palermo nei pressi del quartiere Zisa. Poco dopo la mezzanotte, dopo una rissa familiare i carabinieri  hanno arrestato U. Z, 58 anni, muratore, G. Z., 27 anni, disoccupato e D. L., 34 anni. disoccupato, tutti con l’accusa di omicidio di Salvatore Benfante, palermitano di 33 anni, raccoglitore di ferro. La vittima si era recata presso l’abitazione del cognato insieme ai fratelli (G. B., 19 anni e A. B., 29 anni entrambi raccoglitori di ferro e ora in stato di fermo per rissa aggravata) per chiarire passate controversie familiari.

Dalla discussione è scaturita una violenta colluttazione al termine della quale U. Z., armato di una baionetta, avrebbe accoltellato Salvatore Benfante colpendolo all’addome. L’uomo è stato successivamente  accompagnato dai fratelli all’ospedale Buccheri La Ferla dove è morto all’1 di notte a causa delle conseguenti emorragie.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • "Addio Lando": è morto il proprietario del Break

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

Torna su
PalermoToday è in caricamento