Via Ruggero Settimo si trasforma in un ring, quattro universitari aggrediti dal branco

Per gli studenti un sabato di divertimento si è trasformato in un incubo. A raccontare quei momenti è il papà di uno dei ragazzi: "In tanti hanno assistito alla scena senza intervenire". L'episodio è stato denunciato ai carabinieri

L'isola pedonale di via Ruggero Settimo

La follia del “branco” e l’inerzia della folla. Quattro ragazzi universitari di vent’anni sono stati aggrediti sabato scorso nell’area pedonale di via Ruggero Settimo, nel tratto che si trova all’altezza di via Principe di Belmonte, dove l’asfalto si è trasformato in un ring senza esclusione di colpi. A ricostruire l’accaduto è il padre di uno dei giovani presi a calci e pugni. “A un certo punto mio figlio è svenuto ed è caduto a terra - racconta a PalermoToday - e da quello che mi è stato riferito gli aggressori si sono accaniti su di lui anche mentre era incosciente. Mi chiedo dove stiamo arrivando e provo rabbia nel pensare che nessuno abbia mosso un dito per difenderli o per contattare le forze dell'ordine”.

Era un sabato come altri e i quattro amici, trascorsa da poco la mezzanotte, stavano passeggiando in attesa di decidere quale pub raggiungere. “Hanno notato da lontano - aggiunge il padre che ripercorre il racconto del figlio - un gruppetto di ragazzi, saranno stati otto o dieci. Uno di loro si è sganciato dagli altri, ha dato una spallata a mio figlio. Poi un pugno in faccia. Gli ha fatto sbattere la testa contro un paletto in metallo e poi ha continuato a colpirlo mentre si trovava per terra”. Una violenza inaudita e apparentemente non legata ad alcun precedente: solo un esercizio di prepotenza e brutalità.

Anche gli amici del primo giovane finito sotto la raffica di colpi, al primo tentativo di reazione, sarebbero stati aggrediti. “Non hanno permesso che lo aiutassero - prosegue nel racconto il padre - e si sono presi la loro dose di botte. Tutto sotto gli occhi dei passanti, che hanno assistito senza muovere un dito. Il primo a intervenire è stato un uomo, una guardia giurata, che ha potuto solo sincerarsi delle condizioni di mio figlio e degli altri ragazzi”. Questo il racconto di una serata di violenza, iniziata per buttarsi alle spalle le fatiche degli studi universitari e conclusa in ospedale.

I quattro ventenni sono andati al pronto soccorso di Villa Sofia ma dopo un po’ hanno preferito tornare a casa e dimenticare quanto accaduto. Domenica mattina il primo dei giovani aggrediti si è presentato alla stazione dei carabinieri e ha sporto denuncia, riferendo ogni dettaglio utile per risalire all’identità dei componenti del branco. Il giorno successivo è tornato nuovamente in ospedale, questa volta al Policlinico, accusando nausea e altri sintomi tenuti sotto controllo per scongiurare un'eventuale commozione cerebrale: per lui dimissioni e una prognosi di tre giorni. Ora toccherà agli investigatori chiarire come siano andate le cose e se dietro l'aggressione ci sia altro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (87)

  • punirli bene bene senza pieta'

  • Prima cambia la legge, prima cambierà questa “società “ di me*** !

  • da soli sono dei codardi

  • Il grande interesse che articoli come questo suscitano nel lettore medio (mediamente ignorante) è molto interessante, in quanto rivelatore: 1)delle ragioni per cui il tema "sicurezza" è sempre redditizio in termini propagandistico/elettorale; 2) del ruolo che hanno i media moderni nel generare una percezione distorta della realtà. Fatti del genere si sono sempre verificati, in passato più di ora..ma in passato mancavano strumenti che consentivano la loro quasi immediata conoscenza e pubblicizzazione, quindi la maggioranza di questi accadimenti erano sconosciuti alla opinione pubblica. Oggi è calato il loro numero complessivo, ma lo sviluppo tecnologico fa si che i media possano portare un numero molto superiore di questi eventi a conoscenza della gente...che così si convince, ERRONEAMENTE, che fatti del genere siano indicativi di un aumento della delinquenza, o qualcosa del genere...

  • Degrado..

  • leggete la cronaca di oggi..., Palermo è sempre più una pozzanghera di fango

  • Sono gli stessi randagi che stanno in zona champagneria.. che cercano rogne con tutti. Fin quando qualcuno non li gonfia per bene.. arriverà..

  • questa città mi fa ogni giorno più schifo

  • Avatar anonimo di giuseppe
    giuseppe

    La vera vera cosa e' che i tascionazzi non sopportano le persone, piu' raffinate e apparentemente piu' capaci, dunque  reagiscono per puro senso di invidia e di inadeguatezza, solamente nel modo piu' stupidamente animalesco di cui sono capaci.

  • perfettamente d'accordo, Goggins. Prima, un tempo Palermo era una città abbastanza sicura, molto più sicura di tante città del nord Italia e dìEuropa; certo era una città piatta, ma di sera mi sono sempre sentito tranquillo.Ora va di moda questa prosopopea orlandiana della città rutilante, capitale di questo o di quello quando in realtà si tratta di una città volgare, incasinata a matola, congestionata dalle auto, battuta da orde di tribù;( e badate bene gli immigrati non c'entrano nulla) povera, arretrata e depressa che attende supina che i cinesi si comprino qualcosa. Il sussulto più interessante c'è se la domenica abbiamo il sole e allora l'ineluttabile folla di comanche e sioux si riversa in massa a Mondello con almeno un' auto a testa; molti dicono che sbaglio a lamentarmi della mia città, ma io la sera preferisco stapparmi un paio di birre a casa al sicuro, e soprattutto e per fortuna ogni 20 30 giorni per lavoro o per diporto viaggio e mi riempio i polmoni, gli occhi, i pori della pelle , l'animo lontano da questa città tristissima....

    • Avatar anonimo di giuseppe
      giuseppe

      non conosco la tua eta', ma giuro che se avessi la tua eta', a quest'ora avrei fatto carte false, come si suol dire, per andar via da palermo, e magari ritornarci quando essa sia in una certa misura meglio amministrata

  • il mio commento era diretto a Goggins... ho scritto erroneamente Salvatore, tanto so che non pubblicate mai i miei commenti specialmente quelli in risposta ad altri utenti.

  • Purtroppo questo male giovanile e' ovunque non solo a Palermo sarebbe giusto ripristinare il servizio di leva e che la Magistratura sia seria nel dare le pene con esempi eclatanti tipo la galera come era un tempo non come oggi che vanno in albergo .........

  • In gruppo si sentono un c.... e mezzo! Si uniscono perché sanno che soli valgono niente! Fossi i loro genitore me ne vergognerei. Lo schifo di Palermo è questo!

  • Fino alle elezioni avremo questi ascari che cercano di sottomettere i veri siciliani

  • Avatar anonimo di ilTafano
    ilTafano

    Quanto mi piacerebbe vedere in quanti, di questi commentatori "leoni da tastiera", avrebbero agito se avessero assistito agli eventi!

    • Avatar anonimo di giuseppe
      giuseppe

      ma tu, tafano, lo sai che ne uccide piu' la penna che la spada? sicuramente questo tipo di problema c'e' ed e' bene che se ne prenda atto. fortunatamente oggi ci sono i social, dove sono le parole che viaggiano, non le teste di c+++o

  • Ma le forze dell’ordine dove sono? L’esercito dov’è?

    • a fare le missioni ed guadagnare 5000 al mese

  • Io semplicemente a questi 10 animali li addestrerei a suon di calci e pugni visto che questi sembrano essere gli unici metodi che recepiti. Alla fine lavori sporchi e pesanti al servizio della collettività per diversi anni.

  • Avatar anonimo di giovanni
    giovanni

    Se, vista l'ora non tarda e la giornata di sabato, si fossero unite più persone con le palle e li avessero gonfiati come palloncini  queste m..., penso che i prossimi c... in cerca di gloria, ci avrebbero pensato un attimo prima di fare ste maialate. Questa città ha necessità dell'esercito ad ogni angolo addestrato come ai tempi dei vespri.

  • Avatar anonimo di Guglielmo
    Guglielmo

    Buongiorno,ma mi chiedo:e possibile che i nostri figli non abbiano il senso di autoconservazione ,che li faccia reagire anche con violenza in situazioni come questa? Nella vita si prendono ma e anche importante darle! Quando ero giovane anche le nostre comitive di amici incontravano i lavinari, le prendevamo ma le davamo e tanto!Ci vuole coraggio,non solo smartphone !!La .vita fuori dalle coccole di casa e giungla e sempre così sara'.Auguri di buona ripresa e fatevi un corso di boxe.

  • Ci vogliono le telecamere o la polizia h24 anche in borghese.

  • Omertà e mancanza di controlli soprattutto in queste zone dove l'anarchia è totale. Bisogna cambiare le leggi affinchè queste situazione vengano limitate. Diamo l'esempio sbattendo in galera per anni chi commette questi reati...solo così si potrà limitare questo nuovo modo di essere dei giovani che vivono nell'assurdo !!!

    • Omertà... sono stato linciato per avere scritto la stessa cosa. Omertà e mafia la Sicilia ora e sempre sarà soltanto questo. Spero salvini metta un freno a questo virus a questa infezione che si sta propagando in tutta Italia.

  • Ma come stanno diventando questi ragazzi xke tutta questa cattiveria verso persone ke poi neanke conoscono

  • Ma voi del nord non rompete il...... Che state peggio di noi avete i cinesi. I somali e la droga a fiume

    • Certo... voi la mafia. Preferisco Treviso grazie..

  • Così abbiamo scoperto che per stare bene in questa città bisogna essere dei delinquenti. Sindaco, sarebbe questa la tua capitale della cultura? E non fare finta che non capisci, tanto sono sicuro che questi commenti li leggi tutti

  • tutta colpa di ollando e company ....maledetti comunisti ...!!

    • Avatar anonimo di Piotr
      Piotr

      Certo che a molti vi parte l'embolo, eh? Orlando... I comunisti... Ma lei sta riciennu vieru?

  • Ragazzata fatta da delinquenti che domani diventeranno ladri e magari pure assassini adesso basta! O si metteranno in moto delle ronde notturne di comuni cittadini. È l'unica soluzione quando lo stato non c'è la fa!

  • Bisogna mettere un operatore di polizia ad ogni angolo di strada. Specialmente il venerdì il Sabato e la Domenica. Le nostre strade sono insicure. La gentaglia che gira per le strade del centro approfitta dei nostri figli studenti per riempirli di botte. L'incivilta regna sovrana. No possiamo rischiare la morte di un ragazzo e poi agire per mettere sicurezza!

  • Carabinieri dove? Polizia di Stato dove? Guardia di Finanza dove? Vigili urbani dove? A Palermo,città di mafia,in pieno centro,di sabato sera...è scioccante che non ci sia nessuno a rappresentare lo Stato. Di è la colpa? Del Prefetto?Del Questore? Del Sindaco? Bene! Chi doveva garantire la presenza dello stato e non lo ha fatto...si deve dimettere con fare immediato.

  • Avatar anonimo di Goggins
    Goggins

    Ma a nessuno inizia a sfiorare il dubbio che tutta sta Movida tanto pubblicizzata dal primo cittadino in questi anni orribili, abbia causato un arretramento antropologico della cittadinanza? Fatti così efferati stanno diventando un'abitudine, non sono più casi isolati. Non viene il dubbio che i ragazzini a causa della Weltanschauung folle e criminale del Sindaco, che ha preferito panem et circenses ad una seria amministrazione di una città problematica, abbia esposto le generazioni più giovani ad ogni tipo di intossicanti e perversioni, alcool, droga, sesso promiscuo... che annebbiandolgi il cervello ed offuscandolgi il discernimento li stanno consegnando dritti dritti alla follia? No chiedo tanto per sapere. In quest'epoca FOLLE era richiesto ai governi delle città un atteggiamento molto più educativo, attento, anche rigido e paternalistico in un senso positivo, una volta tanto. La risposta di Palermo in un momento così delicato della storia occidentale sono stati 10 anni di ogni tipo di stupidaggine tossica, utile alla carriera del cinico psicopatico che ha deregolamentato la Movida -  e poi fanno a gara per essere in prima fila nelle stronate della navi della legalità, tutte ste caz...e fasulle, perchè sono degli ipocriti - e giustificato ogni condotta esecrabile e ogni nefandezza che un certo tipo di cultura psicotica liberal americana produce a getto continuo. E il bello è pure che è democristiano, che è cattolico. I cattolici danno l'esempio, non fanno i predicozzi, e lui esempi non ne ha saputo dare. Io vi consiglio cari Palermitani, siccome siete un popolo che merita di meglio, di votare un Conservatore la prossima volta, di non farvi fot...ancora una votla da chi vi parla della tassa sul frigorifiero, cioè la politichetta da sottoscala senza visione ma bensì di cercare gente che abbia un progetto di società e vi consiglio un progetto di società conservatore, perchè io la vedo brutta la situazione, la follia sta dilangando nelle strade di quello che è il cuore pulsante del mediterraneo, un vera perla che purtroppo ha la maledizione di essere sempre gettata ai porci. Il problema grosso è anche questo conformismo della cittadinanza, questo essere acriticamente desinsitra nel modo più degenere e modaiolo, questo volontarismo schizofrenico nel seguire ogni moda che viene da fuori, che non solo non può risolvere i problemi molto particolari della città, ma purtroppo li fa incancrenire. Datevi una svegliatina che è ora di alzarsi, porima che sia troppo tardi

    • Salvatore intanto inizia tu mollando il fiasco del vino che dopo vedrai che almeno in casa ti seguiranno a ruota

  • Che "bella" isola pedonale...

Commenti meno recenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il camionista palermitano che sognava una strage in nome dell'Isis: convalidato il fermo

  • Economia

    Reddito di cittadinanza, provincia di Palermo sul podio nazionale: accolte 26.204 istanze

  • Cronaca

    "Calmi, nessuno si farà male": con le tute da imbianchino e la pistola rapinano Carrefour

  • Cronaca

    Villabate, furto in chiesa durante la Settimana Santa: rubati il pc del parroco e le offerte

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Tragico incidente in auto, morto ragazzo palermitano di 20 anni

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

Torna su
PalermoToday è in caricamento