Riolo adotta l'Hospice, campagna di sostegno per i malati terminali

Per ogni intervento di manutenzione, riparazione o acquisto di accessori e ricambi auto in uno tre service cittadini della concessionaria, un euro sarà donato alla struttura dell’Ospedale Cervello. Venuti: "Valido modello di collaborazione fra pubblico e privato"

(da sinistra) Iolanda Riolo, Giuseppe Peralta e Raffaella Pannuti

"Riolo adotta l’Hospice". Una sinergia fra un partner privato e uno pubblico per un'iniziativa con finalità sanitarie che non ha precedenti a Palermo. Per tre mesi, da lunedì 29 settembre fino a tutto a dicembre, per ogni intervento di manutenzione, riparazione, acquisto accessori e ricambi auto effettuato presso tre service cittadini della concessionaria Riolo, un euro sarà donato all’Hospice dell’Ospedale Cervello. La campagna è stata presentata nel corso di una conferenza stampa presso l'aula Fici dell'Ospedale Cervello, dal direttore generale dell'Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello, Gervasio Venuti, dal direttore dell’Hospice Giuseppe Peralta, da Iolanda Riolo responsabile del gruppo Riolo e da Raffaella Pannuti presidente dell’Associazione nazionale tumori.

L'iniziativa, dedicata alla memoria di Antonio Riolo responsabile del gruppo scomparso cinque anni fa, coinvolgerà direttamente i service  delle concessionarie auto del gruppo Riolo che rappresentano i marchi Opel, Toyota e Audi. L'euro ricavato da ogni intervento o acquisto effettuato nei tre centri sarà frutto di un contributo volontario di 50 centesimi da parte del singolo cliente e di una eguale somma che verrà devoluta dalla concessionaria. Tutto il ricavato sarà quindi consegnato all’Hospice e utilizzato per accrescere il livello di efficienza della struttura ospedaliera attraverso l'istituzione di borse di studio e miglioramenti all’arredamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un'iniziativa - afferma Gervasio Venuti - che rappresenta un valido modello di collaborazione fra pubblico e privato per favorire nuove opportunità di crescita dei servizi ospedalieri, grazie all’impegno di un affermato gruppo imprenditoriale e al coinvolgimento diretto dei cittadini che con un piccolo sostegno potranno così contribuire ad una giusta causa, come quella dei malati terminali". L’Hospice dell’Ospedale Cervello è nato il 31 dicembre 2012 per l’accoglienza e il ricovero di soggetti affetti da malattie neoplastiche e croniche in fase avanzata. L’assistenza prevede la  somministrazione di cure palliative ai pazienti malati terminali e sostegno ai loro familiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento