Rap e Comune insieme contro il degrado: rimossa baracca abusiva al Cep

Cinque gli operai impiegati per l’intervento. Sul posto anche l'amministratore unico Giuseppe Norata e il sindaco Leoluca Orlando. Il primo cittadino: "Fatto un altro passo avanti che ha bisogno del sostegno e della collaborazione di tutti i cittadini"

Il sindaco Orlando con l’amministratore unico della Rap Norata durante la bonifica

Rimossa una baracca abusiva vicino alla Chiesa di San Giovanni Apostolo (tra via Camarrano e via Barisano da Trani), al Cep. La bonifica, avvenuta questa mattina, è stata curata dalla Rap su preciso mandato dell’amministrazione comunale. Presente anche il sindaco Leoluca Orlando: “Siamo al Cep, un quartiere - commenta il primo cittadino - che ha diritto ad essere come gli altri eliminando le condizioni di degrado. La demolizione di questa costruzione del tutto abusiva che è simbolo di illegalità, è un esempio dei mandati che l’Amministrazione ha dato alla Rap per intervenire laddove ci sono condizioni di degrado rimuovendole, prima che diventino fonte di ulteriore degrado. Un altro passo avanti che ha bisogno del sostegno e della collaborazione di tutti i cittadini”.  

Sul posto durante l'intervento di bonifica anche l’amministratore unico Rap, Giuseppe Norata: "Continua una campagna di recupero nei quartieri periferici dove l’abbandono dei rifiuti è particolarmente significativo. Peraltro stiamo lavorando intensamente per il recupero di porzioni di degrado dove abbiamo visto il sorgere di baracce e casupole che venivano utilizzate in maniera impropria a volte anche dagli stessi cittadini”. Cinque gli operai impiegati per l’intervento. Rimossi anche due scarrabili di rifiuti ingombranti e un lambro di rifiuti indifferenziati.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Questi sono sindaci! Che vanno PERSONALMENTE a risolvere i problemi, e lo fanno con sollecitudine. Bravo Orlando che, con una sola mossa, e coordinando l'azione di un'intera squadra, ha fatto cessare il degrado al CEP. Occorre dire, però, che tale vasta ed incisiva azione non sarebbe stata possibile senza il sostegno e la collaborazione di TUTTI i cittadini; pare che alcuni siano giunti persino da Acqua dei Corsari per collaborare alla rimozione della baracca. Però un evento di questa portata avrebbe meritato una maggiore risonanza; non dico mondiale, ma almeno europea...

    • Pare che il New York Times sia interessato a dar risalto alla vicenda.

  • Tutti presenti per togliere una baracca!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Decreto sicurezza contro i posteggiatori: intervento in zona stadio, scattano le denunce

  • Cronaca

    Università di Palermo le annulla la laurea dopo 9 anni: Tar dà ragione all’ex studentessa

  • Cronaca

    Clochard trovato morto in piazzale Ungheria con una ferita alla testa

  • Mafia

    Brusca: "Il boss Graviano incontrava Berlusconi, al polso aveva un orologio da 500 milioni"

I più letti della settimana

  • Il racconto di un palermitano: "Ero con Fabrizio Corona, ecco come ci hanno aggredito nel bosco della droga"

  • Ex militare ucciso nel sonno da moglie e figli, "Accoltellato con lame da macellai"

  • Omicidio in via Falsomiele, uccide il marito a coltellate e poi chiama il 118: "Venite subito"

  • Incidente a Verona, con la moto contro un Suv: muore palermitano di 23 anni

  • Neonata trovata morta nella culla, lacrime e disperazione alla Guadagna

  • Donna muore dopo il parto, familiari autorizzano la donazione degli organi

Torna su
PalermoToday è in caricamento