Monte Pellegrino fra rifiuti e cartacce “Dopo l’Acchianata è un disastro”

Anche un frigorifero abbandonato lungo la strada vecchia che porta al Santuario. Lo sfogo del direttore della riserva Palascino: "Avevamo fatto un grande lavoro di preparazione alla vigilia, tutto inutile"

Un frigo sulla strada vecchia per Monte Pellegrino

Non è durata tanto quanto si sperava. Non è durata affatto. La riserva di Monte Pellegrino, infatti, è di nuovo sporca dopo il week end dedicato alla festività di Santa Rosalia, patrona di Palermo. Cartacce, plastica e immondizia ma anche rifiuti pesanti fra cui un frigorifero ed una lavastoviglie fanno bella mostra di sé lungo la strada vecchia che porta al santuario.

“La società e gli operai Biosphera  - ha dichiarato Salvatore Palascino, direttore della riserva di Monte Pellegrino - avevano messo tutto il loro impegno per ben figurare e ben far figurare la riserva in questa importante occasione. Avevo fortemente motivato tutti dicendo "la Riserva sarà sotto gli occhi della città" e tutti avevano fatto quanto nelle loro possibilità per far trovare la riserva come ve l’abbiamo mostrata nelle prime foto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora lo scenario è cambiato e così anche l’umore di chi Monte Pellegrino è abituato a viverlo giorno dopo giorno: “Il personale di Biosphera che opera nella raccolta è formato da esseri umani – sostiene Palascino - che se motivati danno il massimo nel loro lavoro, ma se l'impegno non viene riconosciuto o addirittura mortificato e svalutato, si può solo andare indietro. Più di quello che hanno fatto per la pulizia della riserva non si poteva chiedere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento