Lotta all'abbandono dei rifiuti, 260 multe in venti giorni: Orlando s'appella alla Palermo civile

Un numero Whatsapp e Telegram (348-8727800) per denunciare gli incivili. Le segnalazioni verranno inoltrate all'autorità giudiziaria. Il sindaco: "La nostra è una battaglia per vivere in una città più pulita". Nell'ultimo mese rimossi 12.500 ingombranti, Rap impegnata a raccogliere l'immondizia rimasta in strada

Discarica abituale in piazza Pace, a pochi passi dal Centro comunale di raccolta

Salgono a 260 le sanzioni comminate negli ultimi 20 giorni dalla polizia municipale per abbandono irregolare di rifiuti. Prima dell'attivazione della task force voluta dal sindaco Leoluca Orlando erano state 370 in sei mesi. Ultimo ad essere multato in ordine di tempo un noto supermercato del centro, i cui dipendenti stavano consegnando cartoni ad un privato che utilizzava un mezzo sfornito delle necessarie autorizzazioni. Il supermercato si è beccato la sanzione, mentre per il privato è scattato il sequestro del mezzo.

La Rap, intanto, è impegnata a ripulire la città dall'immondizia che si è accumulata a causa dei guasti all'impianto di Trattamento meccanico biologico (Tmb) e all'eccesso di rifiuti provenienti dai Comuni della provincia, che Bellolampo riesce a smaltire con difficoltà. Bisogna recuperare qualcosa come 10mila tonnellate. Un'impresa monstre, che richiederà più di una settimana. L'amministratore unico della Rap, Giuseppe Norata, sta dando fondo a tutte le risorse - umane e meccaniche (con l'apporto anche del Comune) - per uscire dall'emergenza.

Intanto, l'amministrazione comunale ha reso noto che nell'ultimo mese sono stati rimossi otre 12.500 rifiuti ingombranti. "Il numero di ingombranti abbandonati illegalmente per strada - afferma il sindaco Leoluca Orlando - continua a non diminuire nonostante l'aumento dei controlli e nonostante i gravissimi costi per la collettività, stimati in quasi un milione di euro all'anno. E' sempre più evidente che dietro al trasporto e all'abbandono illegale degli ingombranti vi sia un'organizzazione criminale, ma anche tanti piccoli comportamenti sbagliati da parte di chi si affida a privati senza scrupoli piuttosto che al servizio di ritiro a domicilio della Rap o alla consegna diretta nei Centri di raccolta comunali. Anche per questo abbiamo deciso di attivare due strumenti per la segnalazione di illeciti legati allo smaltimento dei rifiuti. Da giovedì, chiunque voglia potrà infatti inviare fotografie e video che possano essere utili alle indagini e alla individuazione degli autori di questi reati contro l'ambiente, il decoro e la città".

A disposizione degli utenti un numero Whatsapp e Telegram (348-8727800) ed una casella mail (segnalazioni@comune.palermo.it). Il numero telefonico sarà attivato unicamente per il traffico tramite le due app di messaggistica. Le segnalazioni utili (quindi soltanto quelle che riportino immagini e video) saranno inoltrate all'autorità giudiziaria per le valutazioni e le indagini del caso. Con questo sistema di segnalazione, il Comune conta di stimolare il controllo e la prevenzione sociale che finora è stata del tutto assente tra la popolazione. Come se abbandonare rifiuti per strada fosse una cosa normale.

“Sono certo - conclude Orlando - che per ogni incivile e per ogni criminale ambientale, a Palermo ci sono decine di cittadini e cittadine civili che hanno a cuore la pulizia e il decoro della nostra città. E' alla loro collaborazione che faccio appello perché siano parte attiva nel combattere una battaglia per vivere tutti in una città più pulita".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

Torna su
PalermoToday è in caricamento