Caso Maniaci, la Procura chiede rinvio a giudizio per il direttore di Telejato

Al centro delle indagini delle presunte richieste estorsive. Una di queste ha riguardo l'ex assessore di Borgetto Gioacchino Polizzi che, di fronte all'autorità giudiziaria, ha negato di essere stato oggetto delle attenzioni di Maniaci

Pino Maniaci fuori dal tribunale di Palermo

Chiesto il rinvio a giudizio per Pino Maniaci. E’ questa la proposta avanzata dalla Procura di Palermo nei confronti del direttore di Telejato, accusato di estorsione e difeso dagli avvocati Bartolo Parrino e Antonio Ingroia. Al giornalista viene contestato di aver chiesto con insistenza soldi a Gioacchino De Luca e Salvo Lo Biundo, rispettivamente sindaci di Borgetto e Partinico. Allo stesso tempo Maniaci dovrà difendersi dall’accusa secondo la quale avrebbe imposto a un assessore di Borgetto l’acquisto di duemila magliette col logo della sua emittente. 

Su quest’ultima circostanza l’ex assessore Gioacchino Polizzi, che inizialmente aveva riferito di essere stato oggetto delle "attenzioni" di Maniaci, di fronte all’autorità giudiziaria ha negato di aver ricevuto da lui qualsiasi tipo di richiesta. Un dettaglio che rafforzerebbe l’idea che si è fatto il direttore di Telejato per cui tutta questa storia sarebbe un "complotto" ordito nei suoi confronti per via delle pesanti accuse mosse nei confronti dell’ex presidente della sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo Silvana Saguto.

Il giornalista ha rispedito al mittente anche le accuse che riguardano i due primi cittadini, sostenendo che si trattassero di richieste di soldi per la pubblicità da mettere in onda sua emittente televisiva. Il gup davanti al quale si terrà l'udienza preliminare è Nicola Aiello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento