Mafia, riaperte le indagini sull’omicidio di Placido Rizzotto

L'inchiesta a carico di ignoti è coordinata dal procuratore aggiunto Ignazio De Francisci. Si tratta di "un atto tecnico" dopo l'individuazione dei resti del sindacalista ucciso. Ieri si sono svolti i funerali

La procura di Palermo ha riaperto le indagini sul rapimento e omicidio di Placido Rizzotto. L'inchiesta, a carico di ignoti, è coordinata dal procuratore aggiunto Ignazio De Francisci. A distanza di 64 anni dall’omicidio del sindacalista Cgil ucciso a Corleone da Cosa nostra. Soltanto pochi mesi fa i resti di Rizzotto, che venne gettato in una foiba nel corleonese, sono stati identificati dopo una comparazione fatta con il dna della sorella. Proprio ieri sono stati celebrati i funerali nella chiesa madre di Corleone alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Secondo gli inquirenti l'inchiesta è “un atto tecnico” dopo l'individuazione dei resti del sindacalista ucciso.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Referendum 4 dicembre, seggi aperti: si vota la riforma della Costituzione

    • Mafia

      Mafia, niente scarcerazione per i boss di Porta Nuova: prosegue il processo Panta Rei

    • Incidenti stradali

      Morte cerebrale per la donna investita da un'auto in via Messina Marine

    • Cronaca

      Zisa, dieci dosi di cocaina in tasca e trenta sotto il lavandino: arrestato

    I più letti della settimana

    • Coppia ripresa mentre fa sesso al centro commerciale, in tre a processo

    • Caso di meningite alla Noce, ricoverato prete della chiesa Sacro Cuore

    • Ztl, varchi per raggiungere parcheggi senza pass: emanata ordinanza

    • Delusione d'amore, si lancia dal quarto piano: salvato a Monreale

    • Da Louis Vuitton con spranga e mazzuole: presa la banda degli spacca-vetrine

    • Incidente su una nave a Messina, morto un marinaio palermitano

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento