menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Mafia, riaperte le indagini sull’omicidio di Placido Rizzotto

L'inchiesta a carico di ignoti è coordinata dal procuratore aggiunto Ignazio De Francisci. Si tratta di "un atto tecnico" dopo l'individuazione dei resti del sindacalista ucciso. Ieri si sono svolti i funerali

La procura di Palermo ha riaperto le indagini sul rapimento e omicidio di Placido Rizzotto. L'inchiesta, a carico di ignoti, è coordinata dal procuratore aggiunto Ignazio De Francisci. A distanza di 64 anni dall’omicidio del sindacalista Cgil ucciso a Corleone da Cosa nostra. Soltanto pochi mesi fa i resti di Rizzotto, che venne gettato in una foiba nel corleonese, sono stati identificati dopo una comparazione fatta con il dna della sorella. Proprio ieri sono stati celebrati i funerali nella chiesa madre di Corleone alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Secondo gli inquirenti l'inchiesta è “un atto tecnico” dopo l'individuazione dei resti del sindacalista ucciso.
 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Vagava chiamando "mamma", bimbo di 3 anni trovato nella notte in corso Amedeo

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Castelforte, auto contro scooter: morto operatore tv della Rai

    • Cronaca

      Bambino di 6 anni trovato morto a letto: tragedia allo Zen

    • Politica

      Il Cga dà ragione al Comune: via libera alle Ztl

    Torna su