Mafia, riaperte le indagini sull’omicidio di Placido Rizzotto

L'inchiesta a carico di ignoti è coordinata dal procuratore aggiunto Ignazio De Francisci. Si tratta di "un atto tecnico" dopo l'individuazione dei resti del sindacalista ucciso. Ieri si sono svolti i funerali

La procura di Palermo ha riaperto le indagini sul rapimento e omicidio di Placido Rizzotto. L'inchiesta, a carico di ignoti, è coordinata dal procuratore aggiunto Ignazio De Francisci. A distanza di 64 anni dall’omicidio del sindacalista Cgil ucciso a Corleone da Cosa nostra. Soltanto pochi mesi fa i resti di Rizzotto, che venne gettato in una foiba nel corleonese, sono stati identificati dopo una comparazione fatta con il dna della sorella. Proprio ieri sono stati celebrati i funerali nella chiesa madre di Corleone alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Secondo gli inquirenti l'inchiesta è “un atto tecnico” dopo l'individuazione dei resti del sindacalista ucciso.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Voto di scambio politico-mafioso: Tantillo inguaia Ferrandelli

    • Politica

      M5S, arriva il responso dei periti: "Le firme sono false"

    • Elezioni comunali 2017

      La magistratura irrompe sulle elezioni, l'indagine che azzoppa Ferrandelli

    • Cronaca

      Donna muore all'Ismett, famiglia aggredisce medici e infermieri: interviene la polizia

    I più letti della settimana

    • Fa 600 euro di "spesa" (con una tv 32 pollici) e tenta di non pagare: arrestato al Forum

    • Noce, si sporge dal balcone per prendere una pen drive e cade: grave un poliziotto

    • Notte da incubo allo Zen, undicenne scompare: ritrovato dopo 15 ore

    • Foto e video con bambini palermitani nudi: arrestato professore

    • Viaggiano in 14 in una macchina: "Stiamo tornando da una festa"

    • Separata e disoccupata non può pagare l'affitto: l'aeroporto diventa la sua casa

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento