Domiciliari revocati a Ciancimino "Cessate esigenze cautelari"

A comunicarlo è l'avvocato del figlio dell'ex sindaco, Roberto D'Agostino. Ciancimino junior era stato arrestato lo scorso 29 maggio. Per lui si aprirono temporaneamente le porte del carcere Pagliarelli

Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo

Ciancimino torna in libertà, non sarà più confinato a casa. A rendere nota la decisione presa dai gip di Ferrara e Reggio Emilia è stato il suo avvocato, Roberto D'Agostino, che ieri avrebbe dichiarato: "Entrambi hanno ritenuto che fossero insussistenti le esigenze cautelari del regime dei domiciliari".

Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo, si trovava a casa dallo scorso 6 luglio, dopo l'arresto risalente allo scorso 29 maggio ordinato dallo gip di Bologna con l'accusa di associazione a delinquere ed evasione fiscale. A lui toccò un interrogatorio di tre ore per spiegare le proprie ragioni sulla presunta maxi evasione di Iva da 30 milioni di euro. Ciancimino figlio è uno dei testimoni chiave del processo sulla trattativa Stato-mafia, in cui è imputato per concorso in associazione mafiosa e calunnia all'ex capo della polizia Gianni Di Gennaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento