Residenza alle famiglie disagiate, l'accusa: "Istanze ferme all'ufficio Anagrafe"

Il segretario del Sunia Palermo, Zaher Darwish, rivolge un appello al sindaco Leoluca Orlando affinché intervenga per dare seguito alle ordinanze sindacali

"Decine di famiglie occupanti chiedono di poter ottenere la residenza ma l'ufficio Anagrafe non ha ancora dato corso agli adempimenti, malgrado gli impegni precisi assunti in questa direzione dall'Amministrazione comunale". A parlare è il segretario del Sunia Palermo, Zaher Darwish, che rivolge un appello al sindaco Leoluca Orlando affinché intervenga presso gli uffici dell'Anagrafe per dare seguito alle ordinanze sindacali e dare alle tante famiglie disagiate con minori, portatori di handicap e anziani a carico la possibilità di iscrizione all'anagrafe.

"Ci sono tante istanze presentate da famiglie nella situazione ipotizzata che non vengono accolte e la situazione si trascina per molti da più di un anno", aggiunge Zaher Darwish.  "Eppure sono state firmate diverse ordinanze e determine sindacali che demandavano agli uffici di competenza la possibilità di autorizzare in deroga l'iscrizione all'anagrafe - spiega il segretario del Sunia -. Questo non sta avvenendo e in questo modo si vanifica l'impegno preso con l'Amministrazione comunale. Per le famiglie la conseguenza è la perdita dei diritti garantiti dalla Costituzione, dal diritto alla salute, all'istruzione, al diritto di voto. Chiediamo al sindaco e all'assessore alla Cittadinanza solidale un intervento urgente affinché si sblocchi la situazione e a queste famiglie sia concessa la residenza e la possibilità di avere accesso ai diritti", conclude Darwish.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento