Reddito di cittadinanza, al via la fase 2: partono le chiamate per i beneficiari

Si cominciano a firmare i patti per il lavoro. I centri per l’impiego avranno un mese per convocare le persone interessate. Antonio  Scavone, assessore regionale del Lavoro: "La Sicilia ha rispettato i tempi"

“Da questa settimana sono state inviate le prime convocazioni dei beneficiari del reddito di cittadinanza e dei loro nuclei familiari che si concluderanno, come  previsto, entro il mese di settembre. Le convocazioni inoltrate tramite email contengono la data e l'ora in cui il beneficiario dovrà presentarsi al centro per l'impiego per gli adempimenti relativi al Reddito di cittadinanza e per la presa in carico e sottoscrizione del patto di servizio”. A confermare l'avvio del "reddito di cittadinanza fase 2" è Antonio  Scavone, assessore regionale del Lavoro.

Scavone conferma che i tempi sono stati rispettati: “La Sicilia - ha detto - è in perfetta sintonia con il timing per l'avvio della fase 2 del reddito di cittadinanza”. Domani prevista una riunione tra Anpal Servizi, direttori dei Centri  per l'impiego e il Dirigente generale del Dipartimento Lavoro, nella quale verrà stabilita l'organizzazione logistica per l'accoglienza a regime dei  navigator “che hanno già svolto un primo percorso di formazione durante il  mese  di agosto- continua Scavone - che prosegue questo mese di settembre anche attraverso percorsi di affiancamento degli operatori dei Centri per l'impiego”.

“Dopo l'insediamento dei navigator avvenuto lo scorso 1 agosto - aggiunge  l'assessore - l'attività dell'assessorato Lavoro non si è mai fermata. Nello  stesso mese di agosto abbiamo emanato due direttive con le quali abbiamo comunicato ai direttori dei 64 centri per l'impiego tutti gli adempimenti da effettuare  secondo  quanto stabilito dal coordinamento tecnico delle regioni in data 31 luglio -  continua l'assessore; - successivamente abbiamo convocato i navigator per la  seconda sessione formativa, che si conclude alla fine di questa settimana. Il training formativo si è svolto in 13 aule composte da 30 unità circa tenutesi  presso le sedi  dei 9 servizi cpi. Infine, così come nel resto d'Italia- prosegue l'assessore  del Lavoro- completeremo le convocazioni dei beneficiari del RdC entro il  mese di settembre, mentre la loro presa in carico sarà definita entro il prossimo  15  dicembre. In ordine all'effettiva disponibilità degli arredi necessari per una efficiente utilizzazione del personale - conclude Scavone - il dipartimento Lavoro ha già avviato una interlocuzione con tutte le strutture periferiche. Il Dirigente Generale dottoressa Garoffolo ha assicurato che entro il mese corrente ogni necessità logistica sarà soddisfatta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento