Zona Fiera, schiaffeggia e rapina anziano che aveva prelevato al bancomat: arrestato

La vittima era appena salita sulla sua auto dopo aver preso i contanti in una banca di via Ammiraglio Rizzo. Il malvivente ha aperto lo sportello e dopo aver colpito l'uomo gli ha portato via il borsello. Quindi è stato bloccato dalla polizia dopo un inseguimento

La banca di via Ammiraglio Rizzo dove l'uomo ha prelevato

Rapina un anziano ma viene catturato dai poliziotti nel cortile dell’istituto Borsellino, zona Fiera, dopo un inseguimento in una calda domenica d'agosto. Un ragazzo di 25 anni (A.D.G. residente a Capaci) è stato arrestato ieri in via Nicolò Spedalieri con l’accusa di aver aggredito e rubato il borsello a un uomo che aveva prelevato al bancomat del Monte dei Paschi di Siena di via Ammiraglio Rizzo. La refurtiva, fatta eccezione per i documenti che il malvivente ha fatto sparire durante la fuga, è stata recuperata e riconsegnata al legittimo proprietario.

Secondo una prima ricostruzione la vittima aveva appena riposto i contanti, circa 300 euro, nel portafogli ed era salito sulla sua auto quando è stato raggiunto da un giovane che ha aperto lo sportello, ha colpito l’uomo al volto e si è impossessato del suo borsello. Nonostante lo shock l’anziano è sceso dall’abitacolo e ha provato a bloccare il rapinatore che però, grazie a un paio di veloci falcate, è riuscito ad avere la meglio e a fare perdere le proprie tracce correndo in direzione di via Montalbo.

A lanciare l’allarme e chiedere l’intervento della polizia al 113 sono stati alcuni passanti e la stessa vittima, che è riuscita a fornire agli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico la via di fuga e una descrizione del giovane da cui era stato appena rapinato. Le volanti a sirene spiegate hanno battuto palmo a palmo la zona prima di rintracciare il 26enne che aveva cercato di rifugiarsi nel vicino istituto alberghiero, a pochi passi da via Don Orione.

Sentendosi braccato il giovane ha deciso quindi di arrendersi e consegnarsi alle forze dell’ordine. Gli agenti hanno recuperato il bottino custodito dentro il borsello ma non i documenti personali, che il 26enne ha buttato dentro qualche cassonetto. Il giovane è stato portato negli uffici della Questura per accertamenti in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista per stamattina, e dell’eventuale applicazione di una misura cautelare da parte dell’autorità giudiziaria da qui al processo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento