Armati e con il volto coperto rapinano l'Md: dipendenti picchiati, malviventi in fuga

Hanno svuotato la cassaforte del supermercato in via Lanza di Scalea e poi sono scappati con il bottino. Sull'episodio indagano i carabinieri della compagnia di San Lorenzo

Il supermercato Md di via Lanza di Scalea

In tre, poco prima delle otto di ieri mattina, hanno fatto irruzione - armati di fucile e con il volto coperto - nel supermercato Md in via Lanza di Scalea e lo hanno rapinato. Sono entrati e hanno minacciato il direttore e i dipendenti, spintonandoli e portandoli nella stanza in cui si trova la cassaforte. E al tentativo di reazione da parte degli impiegati avrebbero reagito picchiandoli.

Una volta arraffato il bottino, che ammonta a circa 1.900 euro, i tre rapinatori hanno forzato una porta e sono riusciti a fuggire. Sull'episodio ora indagano i carabinieri della compagnia di San Lorenzo che hanno ascoltato i dipendenti del supermercato. I militari cercheranno di capire se nei pressi del negozio ci siano sistemi di videosorveglianza per acquisire eventualmente le immagini riprese dalle telecamere.

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Parrucche e trucco per chi affronta la chemio, La Maddalena inaugura "La stanza del sorriso"

  • Menopausa, quali sono i rimedi naturali che le signore palermitane dovrebbero seguire

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Tramonta il sogno cinese, crolla l'impero Z&H: sequestrati 7 centri commerciali

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Clamoroso: il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di serie B

  • Incendio sulla Palermo-Sciacca, pullman dell'Ast divorato dalle fiamme

  • Il boss arrestato: "Mi tolgo il cappello davanti al figlio di Riina"

Torna su
PalermoToday è in caricamento