Rapinatori in azione allo Sperone, nel mirino un distributore di carburante

A colpire un impianto di via Maresciallo Diaz due giovani banditi incappucciati e arrivati su uno scooter Honda Sh. Sull'episodio indaga la polizia. Al vaglio della Scientifica le immagini delle telecamere di sicurezza

(foto archivio)

Distributore di carburante rapinato allo Sperone. Due giovani banditi incappucciati sono entrati in azione ieri pomeriggio in via Armando Diaz, dove sono arrivati a bordo di uno scooter Honda Sh. Sull’episodio indaga la polizia che si è messa sulle tracce dei malviventi.

Uno dei due giovani è rimasto in sella mentre l’altro è sceso e si è diretto verso uno degli impiegati. Lo ha minacciato lasciandogli intendere di essere armato - pur non estraendo alcun coltello o pistola - e lo ha costretto a consegnare i soldi che aveva in tasca. Bottino ancora da quantificare.

A quel punto i due rapinatori sono fuggiti a bordo dello scooter in direzione di piazza Torrelunga. Sul posto, oltre ai poliziotti delle volanti, sono intervenuti gli agenti della sezione Scientifica che hanno acquisito le immagini delle telecamere che avrebbero tutte le fasi del colpo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • La moda del momento.

  • perché le Sezione volanti o falchi erano in Bagno

    • E Lei, dove?

  • Verificate le notizie prima di scrivere una miriade di c...

    • Ci racconti.

  • Avatar anonimo di Margherita
    Margherita

    Già la polizia ha pestato due innocenti e poi hanno beccato i rapinatori. Ed ora che si fa co  il pestaggio dei due sospettati?

Notizie di oggi

  • Video

    Il caso Biondo a Le Iene, il mistero del colpo in testa e dei tweet prima del ritrovamento | VIDEO

  • Politica

    Ex Province, l'assessore Grasso vola a Roma: "Date alla Sicilia le stesse risorse delle altre Regioni”

  • Politica

    Strade e ferrovie nell'Isola? Poche e malridotte: così i siciliani vedono "due Italie"

  • Cronaca

    Termini, gli operai Blutec tornano in piazza: "Vogliamo certezze per il futuro"

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento