"Molestata prima di entrare a scuola", caccia all’uomo tra i vicoli di Ballarò

L'episodio non lontano dall'istituto Regina Margherita. Una studentessa diciassettenne ha riferito alla polizia di essere stata avvicinata da un uomo di colore che si sarebbe abbassato i pantaloni e avrebbe provato ad afferrarla per un braccio

Sarebbe riuscita a divincolarsi dalla stretta di uomo che voleva molestarla. Ha raggiunto la sua scuola e ha chiesto aiuto: "Si è abbassato i pantaloni e ha provato ad afferrarmi per un braccio". Una studentessa dell’istituto Regina Margherita ha denunciato l’episodio che sarebbe avvenuto stamattina nella zona Ballarò, dove decine di poliziotti hanno avviato le ricerche di un uomo di colore che avrebbe cercato un contatto fisico con la giovane.

La diciassettenne, nonostante lo spavento, ha cercato di fornire agli agenti una descrizione fisica del suo aggressore. Le indagini si sono concentrate nei vicoli tra la scuola e il mercato storico. Un uomo vagamente corrispondente all’identikit fornito dalla giovane è stato fermato nel pomeriggio, ma dopo i primi accertamenti è stato "scagionato" dalla pesante accusa: non era la persona indicata dalla vittima della presunta aggressione. A condurre le indagini gli investigatori del commissariato Oreto-stazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Gli animali feroci non possono stare tra la gente! siano bianchi che di colore! occorre trovare al più presto questo essere immane! altrimenti se il fatto si dovesse ripetere si rischierebbe il linciaggio!

  • Prima di dare giudizi affrettati aspettiamo i riscontri investigativi, spesso questo tipo di accuse si sono rivelate totalmente prive di fondamento frutto come dire di una sorte di psicosi collettiva.

    • Avatar anonimo di Francesco
      Francesco

      Fai vomitare...spero accada a qualche tuo affetto!

  • Sicuramente un signore di mezza età con voglie da calmare è leggermente birbante , ma non mi sembra sia successo niente di grave

  • Avatar anonimo di Franco
    Franco

    Aggressione anomala di solito gente africana che vive a ballaro non da problemi. Certo tutto puo cambiare. Di sicuro gli accertamenti vanno fatti e scrupolosamente. Occorrerebbe cinturare il quartiere identificando residenti espellendo clandestini. Inoltre aumentare sensubilmente sistema telecamere ad alta definizione non del tipo sorpresa kinder

  • succederà un'altra macerata

    • Questione di tempo la gente è stanca e non ce la fa più

  • ricordate il Film.il vendicatore della notte? "

  • Poverino, forse anche lui non sarà sano di mente.

  • Concordo non siamo più sicuro nemmeno a casa nostra e le forze dell’ordine lavorano senza motivo perché se prendono qualcuno il giudice li rilascia subito! Ci serve subito uno stato di sicurezza! Questi crimini poi !!! Ma tutti sti depravati!!! Quanto devono girare ancora impuniti!! Serve come in America la castrazione chimica

    • Gentile S.ra, il giudice non rilascia il malvivente per capriccio, ma perché la legge è quella che é. E sa chi fa le leggi? Il parlamento. Non si faccia fuorviare dai bei discorsi dei politici. Un saluto.

  • Portate i saluti al sig. ollando.. Che accoglie e fa venire immigrati a go go.. E li fa sentire a casa propria serviti e riveriti...!!!

  • Quanto dobbiamo ancora sopportare prima che vengano presi dei seri provvedimenti contro queste squallide situazioni? Io non mi sento più sicuro in casa mia! Lo stato non mi garantisce la sicurezza, e se mi armo mi condanna! Lasciamo ancora che questi balordi bianchi,neri,gialli facciano quello che vogliono. Non siamo tutelati da nessuno.

  • castrateli!!!!!

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento