Cambiano le regole della differenziata, Frasca Polara: "Non basta, servono più controlli"

Secondo il presidente dell'Ottava circoscrizione "consegnare i carrellati anche ai condomini di ridotte dimensioni e investire in nuovi mezzi laddove non c'è il porta a porta"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Per potenziare il servizio porta a porta occorre innanzitutto intensificare i controlli della polizia municipale e consegnare i bidoni carrellati anche ai condomini di ridotte dimensioni. Non basta dimezzare i turni di raccolta dei rifiuti indifferenziati, altrimenti si corre il rischio che si formino nuove discariche abusive, che in questi ultimi anni sono aumentate invece che diminuite, specialmente nelle zone del porta a porta". Adirlo è il presidente dell'Ottava Circoscrizione Marco Frasca Polara.

"Inoltre - continua Frasca Polara - per aumentare le percentuali della raccolta differenziata bisogna intervenire sul grosso della città che non è servito dal porta a porta, ma si avvale delle campane stradali per differenziare i rifiuti. Nonostante gli annunci di Rap, questa tipologia di contenitori viene svuotata di rado e i cittadini rinunciano in partenza. Occorre investire acquistando nuovi mezzi per provare a invertire la rotta, altrimenti Palermo continuerà ad essere in fondo alla classifica sulla raccolta differenziata".

Torna su
PalermoToday è in caricamento