Buoni spesa in cambio dei rifiuti, il Comune punta sulla differenziata

L'assessore comunale all'Ambiente Giuseppe Barbera promette che entro la fine dell'anno nascerà in centro l'Ecobank, dove in cambio della raccolta differenziata si rilasceranno punti per fare la spesa

Buoni spesa per incentivare la raccolta differenziata. Palermo potrebbe allinearsi alle molte altre città europee che già svolgono il servizio di rilasciare voucher per la spesa “in cambio” di vetro, carta e plastica. “Abbiamo intenzione – spiega l’assessore comunale all'Ambiente Giuseppe Barbera – di creare entro la fine dell’anno nella zona del centro città e della movida un'Ecobank per sostituire il sistema della raccolta porta a porta in quelle zone in cui il progetto ancora non è partito”.

Ci saranno, cioè, dei contenitori per la raccolta differenziata a prova di vandali. Qui il cittadino avrà la possibilità di depositare la bottiglia di plastica o la lattina e ricevere in cambio un buono e sommando un certo numero di buoni potrà tornare ad avere in cambio altri prodotti. “L’importo dell’iniziativa – ha detto Barbera - non è stato ancora definito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento